Fiat a NGV Berlino 2011

Fiat a NGV Berlino 2011

8 giu, 2011

Fiat Group Automobiles e Fiat Powertrain insieme a 2011

Fonte: Fiat Group Automobiles

Torino. Italia. 7 giugno 2011. Fiat Group Automobiles e Fiat Powertrain sono presenti con un proprio stand alla manifestazione “NGVA Europe International Show and Workshops” in programma a Berlino, dal 7 al 9 giugno. L’evento è organizzato da  NGVA Europe (European Natural and bio Gas Vehicles Association) l’associazione europea dei veicoli a gas naturale che raccoglie le principali aziende europee tra le quali Fiat Group Automobiles, con la missione di sviluppare un mercato sostenibile e vantaggioso per questo tipo di veicoli in tutta Europa.

Fiat ha anche scelto di essere “Bronze” sponsor dell’evento. Un modo per affermare il proprio impegno alla mobilità sostenibile, per contribuire a diffondere la cultura del metano e per presentare al grande pubblico le soluzioni più ecologiche che già oggi propone sul mercato.

Leader mondiale nel settore delle auto e dei veicoli commerciali a metano, Fiat espone presso il proprio stand 2 veicoli : 1 e 1 Doblò Natural Power. Sullo stand si trova anche  l’innovativo motore 1.4 16v Fire T-Jet in configurazione bi-fuel CNG, progettato da Fiat Powertrain fin dall’origine con numerose specificità rispetto alla normale unità alimentata solamente a benzina.

Fiat ritiene che la propulsione a metano sia nell’immediato la scelta tecnologica più appropriata per contribuire a risolvere i problemi di inquinamento delle aree urbane, essendo il combustibile più pulito attualmente disponibile.

Pioniere da oltre 10 anni di questa tecnologia, oggi Fiat è leader europeo nel campo delle vetture di primo impianto a metano (OEM) con circa 440.000 unità vendute. Inoltre, Fiat è il primo e unico costruttore ad offrire con la linea ecologica “Natural Power” un’ampia gamma, tra vetture e veicoli commerciali si contano 10 modelli, capace di rispondere alle esigenze di mobilità di una vasta categoria di clienti, compreso il settore professionale del trasporto merci.

La gamma Natural Power costituisce oggi il pilastro principale della strategia di tutela ambientale di Fiat, una strategia che ha portato ad una leadership europea indiscussa. Infatti, secondo le analisi dell’istituto indipendente Jato Dynamics, negli ultimi 4 anni Fiat è risultato il brand più ecologico tra i principali marchi automobilistici più venduti in Europa con un livello medio di emissioni di CO2 pari a 123,1 g/km contro una media mercato di 140,9 g/km.

Inoltre è importante sottolineare il ruolo strategico del metano per la diffusione delle fonti rinnovabili come carburante nel settore dei trasporti in quanto tecnologia ponte per predisporre le basi per lo sviluppo di una soluzione ancora più ecologicamente sostenibile: il biometano. Si tratta di un gas di origine non fossile, prodotto tramite digestione anaerobica e purificato per giungere ad una composizione analoga a quella prevista per il gas naturale. Tutti i motori Fiat a metano sono compatibili fin da subito con il biometano.

Le soluzioni ecologiche proposte alla manifestazione berlinese rappresentano una prova concreta dell’impegno di Fiat nel contribuire ad una mobilità che sia allo stesso tempo sostenibile e accessibile, ovvero pensata per ogni tipo di veicolo: dalle vetture di piccole dimensioni ai veicoli per uso professionale, dai mezzi industriali a quelli per il trasporto pubblico.

Fiat e Fiat Powertrain partecipano inoltre ad alcuni importanti workshop che si svolgeranno durante l’evento: martedì 7 giugno , Marketing Manager di Fiat Germany sarà presente alla sessione dedicata al tema “European Challenges vs. Global Opportunities,The Perspective of International OEMs on CNG”. Mercoledì 8 giugno , Program Manager Alternative Fuels di Fiat Powertrain e Antonio Fuganti, Responsabile sede di Trento Centro Ricerche Fiat, interverranno alla tavola rotonda dedicata a “Biomethane: Concrete, Affordable and Deployable-Now Solution for a Wide Sustainable Mobility”.

Prodotti in esposizione

Fiat Qubo Natural Power è dotato di un propulsore 1.4 Fire Evo II bi-fuel da 77/70 CV (Euro5) che fa registrare ridotte emissioni di CO2 (appena 114 g/km). In questo modo, il veicolo può circolare in tutte le aree urbane soggette a limitazioni di traffico (legate all’eccessiva presenza di emissioni inquinanti) e di parcheggiare anche nelle autorimesse pluripiano.

Sviluppato con particolare attenzione alle prestazioni e ai consumi, il propulsore 1.4 Fire EVO II bi-fuel  eroga una potenza di 77/70 CV (57 kW e 51kW rispettivamente se alimentato a benzina o metano) a 6000 giri/min e una coppia massima di 11.7 kgm (115 Nm) alimentato a benzina e di 10.6 kgm (104 Nm) a metano, a 3250 giri/min. Dunque, abbinato a un cambio meccanico a 5 marce, il motore Natural Power risulta brillante (velocità massima è di 150 km/h) ma al tempo stesso garantisce un notevole risparmio: nel ciclo combinato consuma da 6,5 e 6,4 l/100km a seconda se alimentazione a benzina o metano.

Qubo Natural Power si conferma quindi un prodotto vincente che nasce da un concept semplice ma al tempo stesso rivoluzionario: superare il concetto di MPV per approdare all’idea di vettura “free space”, capace di soddisfare diverse esigenze di mobilità grazie a una personalità spiccata e a doti di funzionalità e versatilità uniche nella sua categoria.

Doblò Natural Power è la versione a minimo impatto ambientale che adotta un motore 1.4 16v Fire T-Jet bi-fuel da 120 CV Euro 5 (benzina e metano) specifico, realizzato da Fiat Powertrain e progettato appositamente per la massima integrazione dei due impianti di alimentazione, uno a benzina e l’altro a metano (gas naturale – CNG), indipendenti fra loro.

Doblò Natural Power offre un ottimo compromesso tra performance e consumi: infatti, è agile nel traffico ma al tempo stesso si dimostra brillante nelle lunghe percorrenze, il tutto a fronte di una sensibile riduzione dei costi di gestione.  Doblò Natural Power è la risposta ideale per un impiego misto e conferma l’indiscussa leadership mondiale di Fiat nel campo delle vetture di primo impianto a doppia alimentazione benzina/metano (OEM).

Doblò Natural Power assicura prestazioni eccellenti: la coppia massima erogata a regimi inferiori (206 Nm a 2.000 giri/min), la potenza massima (120 CV a 5.000 giri/min) e la velocità massima (172 km/h). Alle ottime prestazioni corrisponde anche un’interessante riduzione di emissioni e consumi: nel ciclo combinato si registrano 134 g/100km di C02 e 4.9 kg/100 km di metano.

Sullo stand è anche presente l’innovativo motore 1.4 16v Fire T-Jet in configurazione bi-fuel CNG, progettato da Fiat Powertrain fin dall’origine con numerose specificità rispetto alla normale unità alimentata solamente a benzina. Il quattro cilindri bialbero, sovralimentato mediante turbocompressore con intercooler, è dotato di punterie idrauliche e di valvole di aspirazione e scarico e relative sedi sulla testata realizzate con geometria e materiali dedicati, ottimizzati per il funzionamento a metano. Il sistema di iniezione prevede una soluzione integrata rail/iniettori gas direttamente sul collettore di aspirazione, mentre il catalizzatore ha una formulazione specifica. La potenza massima, erogata a 5.000 giri/min, è di 120 CV, sia a benzina, sia a metano; la coppia massima, espressa a soli 2.000 giri/min, raggiunte i 206 Nm.

Montato sul nuovo , il 1.4 16v Fire T-Jet bi-fuel CNG è la motorizzazione che coniuga al meglio rispetto per l’ambiente ed economia di esercizio, senza però rinunciare alle prestazioni: gli elevati valori di potenza e coppia a disposizione e la notevole prontezza di risposta, assicurata dalla ridotta inerzia del turbocompressore, garantiscono una grande elasticità di marcia e spunti brillanti, anche a pieno carico.

Dati Tecnici 1.4 16v Fire T-Jet bi-fuel (gasoline/CNG)

 Cilindrata   1368 cm³
 Cilindri/valvole   4/4 (valvole speciali, sedi con geometria e materiali specifici)
 Alesaggio x Corsa     72×84 mm
 Rapporto di compressione      9,8:1
 Potenza massima                            120 CV (88 kW) a 5000 giri/min
 Potenza specifica                              88 CV/l
 Coppia   206 Nm a 2000 giri/min
 Alimentazione   Iniezione elettronica multipoint (soluzione integrata rail/iniettori metano direttamente sul collettore di aspirazione), turbocompressore con Intercooler
 Distribuzione   2 alberi a camme in testa, punterie idrauliche, cinghia dentata
 Emissioni   Euro 5 (catalizzatori con formulazione dedicata)
 Stabilimento di produzione            Termoli (Italia)

 

Share and Enjoy

  • Google Plus
  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon

TAGS: Andrea Gerini fiat doblò natural power Marco Verrienti motore metano ngv berlino qubo natural power

2 commenti

  1. Donato /

    Da quando è uscita la versione a metano del Doblò con il 1.4 T-Jet, mi chiedo come mai questa motorizzazione non è proposta anche su altri modelli come lo stesso Qubo, Bravo o Punto Evo, dato che non richiederebbero alcuna modifica vista la presenza di versioni a metano (Bravo gpl) e migliorerebbe le loro prestazioni rispetto alle attuali versioni con il 1.4 da 70CV.

  2. M.Padin /

    Inoltro la sua domanda e osservazione all’ufficio Stampa Fiat Group Automobiles, loro risponderanno in forma più esauriente.
    Ora resta soltanto aspettare la risposta della casa automobilistica italiana.
    Grazie per il suo commento.
    Marcelo Padin
    Editore
    Electric Motor News

Lascia una risposta

 
Pinterest