Daihatsu Sirion Green Powered

Daihatsu Sirion Green Powered

7 mag, 2010

di Marcelo Padin

Daihatsu Italia ci ha permesso di avere in prova il modello Sirion Sport, vettura alimentata a benzina e denominata GreenPowered dalla filiale italiana della casa automobilistica giapponese, ed insieme a nostro collaboratore Marcello Pozzi abbiamo percorso diversi chilometri nella bergamasca con una vettura simpatica, grazie ai lineamenti del frontale; elegante come conseguenza delle linee raffinate e complessivamente ben bilanciata nel design.

La versione Sport possiede un design aggressivo ma non esagerato, quel tanto che basta per attirare gli sguardi di coloro che apprezzano le vetture equilibrate ma che non amano le esagerazioni. Complici di questa curiosità sono lo spoiler anteriori che includono i fari di profondità integrati; le minigonne laterali e anche lo sportivo flap posteriore che completa la linea… e nel caso della vettura da noi provata… il colore rosso aiuta molto a completare il quadro… La versione sport è lunga 3630 mm, ovvero 25 mm in più rispetto le altre versioni mentre mantiene le misure di 1665 mm di larghezza e di 1550 mm di altezza.

Il motore da 1.500 cc alimentato a benzina e GPL, è dotato di valvole a fasatura variabile in grado di erogare 103 cavalli di potenza, propulsore molto elastico che permette circolare senza strappi a 50 km all’ora in città in quinta marcia, sia alimentato a benzina che nella marcia a GPL.

Durante la guida abbiamo trovato le sospensioni rigide al punto giusto, ovvero il compromesso ideale per tenere la vettura incollata a terra anche quando si decide di aumentare la pressione nell’acceleratore ma senza disturbare quando il conducente decide di percorrere una strada a marcia turistica.

Come ormai Daihatsu ci ha abituato, spicca lo spazio interno è la comodità sia per chi guida che per il passeggero del posto anteriore e di quelli posteriori; con ottima accessibilità grazie all’ampio angolo di apertura delle portiere.
La Daihatsu Sirion GreenPowered mantiene tutte le qualità della famiglia e la doppia alimentazione benzina e GPL con l’innovativo sistema Landirenzo Omegas permette di fare il pieno di gas spendendo poco meno della metà rispetto il corrispondente pieno di benzina, senza trascurare che con i due serbatoi l’autonomia aumenta considerevolmente. 
La Daihatsu Sirion GreenPowered adotta il sistema Landirenzo Omegas, ad iniezione Multipoint con elettroiniettori, con gestione elettronica dell’alimentazione.

Infatti un microprocessore analizza e gestisce i parametri del funzionamento del motore, le condizioni ambientali in tempo reale e le corrispondenti variazioni e la qualità dei carburanti utilizzati. Grazie a questo sistema le prestazioni restano quasi inalterate, ad eccezione dell’ovvia “pigrizia” del gas nel confronto con la benzina al momento di accelerare. Come contrapposizione a questo ci siamo trovati con notevoli pregi che riguardano innanzitutto le tasche al momento di fermarsi per fare rifornimento, e ovviamente ci guadagna l’ambiente con la riduzione di idrocarburi aromatici, di anidride solforosa e la quasi completa eliminazione del PM10… le cosiddette polvere sottili che creano tanti problemi di inquinamento in modo particolare nei centri urbani.

Share and Enjoy

  • Google Plus
  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon

TAGS: daihatsu sirion green powered gpl

Lascia una risposta

 
Pinterest