Yingli impegnata nel sociale in Africa

Yingli impegnata nel sociale in Africa

28 mag, 2013

Yingli Green Energy aderisce al programma SolarAid per fornire la luce necessaria a garantire l’istruzione in Africa

Fonte: Yingli Green Energy Italia

Roma, Italia. 27 maggio 2013 – Yingli Green Energy Holding Company Limited è leader nel settore dell’energia solare e uno dei principali produttori verticalmente integrati al mondo, che commercializza i suoi prodotti con il marchio “Yingli Solar “. In una nota congiunta con Solar Roof Systems, Kingspan e Atama Solar Energy, l’azienda ha annunciato che sono stati raccolti 24.000 euro per SolarAid, l’associazione no profit con sede a Londra che promuove l’uso di energia fotovoltaica per favorire l’istruzione in Africa. La raccolta di fondi servirà a sostenere il programma di SolarAid ‘Lighter Learning’ che ha l’obiettivo di favorire l’istruzione dei bambini in Africa fornendo l’illuminazione nelle aule di 12 scuole in tutto lo stato dello Zambia.

Solo il 9% degli abitanti delle zone rurali dell’Africa sub-sahariana hanno accesso all’elettricità; nel restante 91% della popolazione, una famiglia media spende fino al 25% del proprio reddito in cherosene tossico per l’illuminazione.

L’obiettivo di SolarAid è quello di disincentivare l’utilizzo delle lampade a petrolio in Africa entro il 2020 e di fornire luce pulita in tutte le case, migliorando la salute, l’istruzione e il benessere di 110 milioni di famiglie che in Africa che non hanno accesso all’elettricità.

SolarAid non regala lampade solari, ma le vende per creare un vero e proprio mercato e si occupa della manutenzione delle stesse per creare valore all’interno delle comunità. Utilizzando sistemi micro-solari, i costi sostenuti da SolarAid di acquisto, installazione e promozione dei kit di illuminazione fotovoltaica per una scuola è di soli 2.000 euro.

L’illuminazione con energia solare consente di prolungare l’orario di insegnamento, migliora la qualità dell’istruzione e riduce la dipendenza da costose e tossiche lampade a cherosene. Inoltre SolarAid promuove nelle scuole i benefici prodotti dall’utilizzo dell’energia fotovoltaica. Attraverso poi il racconto dell’esperienza dei propri bambini, i genitori in molti casi si convincono a comprare loro stessi delle lampade ad energia solare per consentire ai figli di studiare. La richiesta di lampade solari sta aumentando a dismisura. Nel 2012 già 294.033 lampade fotovoltaiche sono state distribuite da SolarAid e l’organizzazione mira a raggiungere il milione di lampade nel 2013.

Dalle prime ricerche in Tanzania condotte da SolarAid, le luci solari consentono già ai ragazzi di studiare un’ora in più ogni sera.

“Siamo fieri di sostenere il programma Lighter Learning di SolarAid. Le lampade a luce solare aumenta il numero delle ore dedicate allo studio e migliora la qualità dell’istruzione per molti giovani. Il progetto SolarAid fa parte del nostro impegno per il miglioramento delle condizioni sociali e ambientali. Il nostro obiettivo è quello di migliorare le condizioni di vita delle comunità svantaggiate e meno abbienti in tutto il mondo attraverso sforzi comuni “, ha commentato Mr. , Chairman e Chief Executive Officer di Yingli Green Energy.

“L’energia solare è di fondamentale importanza nei paesi in via di sviluppo in cui innumerevoli comunità dipendono dal kerosene per l’illuminazione e vivono da sempre in condizioni di povertà. Il lavoro di SolarAid sta portando un vero e proprio cambiamento radicale nelle vite di queste comunità e in quelle dei suoi bambini. Sostenendo questo progetto, possiamo comunicare ulteriormente quanto l’energia fotovoltaica possa fare la differenza e siamo in grado di protrarre il nostro impegno per le comunità povere in Africa”, ha affermato , Managing Director di Yingli Green Energy International AG.

Nell’ambito della collaborazione con SolarAid, Yingli Green Energy ha anche organizzato un evento benefico in cui un ristretto gruppo di dipendenti ha dedicato una giornata di lavoro per educare i bambini di una scuola tedesca di Flensburg all’importanza dell’energia fotovoltaica e del progetto di SolarAid. Yingli, inoltre, ha invitato i suoi clienti a un’asta benefica a favore dell’associazione durante l’ultima Customer Conference che si è tenuta ad ottobre. L’offerta vincente è stata quella dell’azienda tedesca Solar Roof Systems, ma anche l’olandese Atama Solar e l’inglese Kingspan hanno deciso di fare le proprie offerte. In totale sono stati donati 12.000 euro e Yingli Green Energy ha raddoppiato la propria offerta, arrivando così ad un totale di 24.000 euro a sostegno del progetto di SolarAid.

Grazie a questa donazione, 12 scuole in Zambia oggi possono contare su micro-impianti fotovoltaici installati sui tetti che consentono alle classi di continuare le lezioni fino a sera, prolungando il tempo dedicato all’istruzione per quasi 5.000 bambini.

Solar Roof Systems ha effettuato per SolarAid una donazione non solo in denaro, ma anche di un-impianto fotovoltaico di 10kW alimentato da moduli Yingli Solar per una scuola a Flensburg, dove il 50% dei flussi di cassa generati verrà devoluto per lo sviluppo di progetti in Africa. I moduli solari sono stati montati lo scorso aprile.

Durante l’installazione, una squadra di quattro dipendenti di Yingli ha preso parte alle lezioni degli alunni, sensibilizzandoli sull’importanza dell’energia fotovoltaica e su come l’energia solare possa aiutare i bambini in Africa.

“Siamo lieti di sostenere questa importante iniziativa”, ha dichiarato , CEO di Solar Roof Systems, il cui contributo all’asta benefica ha permesso il finanziamento del progetto in tre scuole.

“Quando un gruppo di aziende leader con la passione per le energie rinnovabili si incontra per consentire a SolarAid di fornire l’illuminazione per i bambini e le scuole, aiuta a trasmettere il messaggio che l’energia solare è davvero in grado di cambiare in meglio la vita. E’ davvero semplice per le imprese mettersi in gioco e vedere come le donazioni possano portare benefici concreti per la salute, l’istruzione ed il benessere dei bambini attraverso un’illuminazione migliore. Siamo riconoscenti per la lungimiranza e la generosità dimostrate da Yingli Green Energy, Solar Roof Systems, Kingspan e Atama Solar Energy e siamo felici di avere il sostegno prezioso dell’industria delle energie rinnovabili per portare avanti il nostro ambizioso progetto”, ha dichiarato , Director of Fundraising di SolarAid.

Per aiutare i bambini a studiare grazie al progetto ‘Lighter Learning’ e per avere maggiori informazioni sullo stesso, visiti il sito http://solar-aid.org/lighterlearning.

Per sostenere la candidatura SolarAid a vincere il Google Global Impact Award, è possibile votare il suo progetto in Africa entro il 31 Maggio a questo link: https://globalimpactchallenge.withgoogle.com/#/solaraid

Foto: bambini della scuola ‘Ostseeschule’ di Flensburg, in Germania, mostrano con orgoglio una lampada solare destinata alle scuole africane e un mini-modulo donato da Yingli Solar per le lezioni di scienze in classe.

 

Share and Enjoy

  • Google Plus
  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon

TAGS: Darren Thompson Joerg Truelsen Jörg Truelsen Liansheng Miao Richard Turner

Lascia una risposta

 
Pinterest