Solare Solbian per due squadre del WSC

Solare Solbian per due squadre del WSC

19 ott, 2013

Si è concluso in il 2013

Fonte: Energie Alternative

Avigliana (TO). Italia. 17 ottobre 2013. E’ giunta alla sua conclusione l’edizione 2013 del World Solar Challenge, l’evento dedicato ai veicoli solari che si è svolto dal 6 al 13 ottobre in Australia, tra Darwin ed Adelaide.

Durante la cerimonia di chiusura sono stati proclamati i vincitori delle tre classi Challenger, Cruiser e Adventure che lasciandosi alle spalle più di 3000 km hanno segnato la fine di un evento unico nel suo genere. Due dei team in gara sono stati accomunati dallo sponsor Solbian Energie Alternative, azienda di Torino che ha fornito i pannelli solari di propria produzione alla squadra italiana e all’australiana .

Onda Solare ha portato a termine la competizione a bordo di Emilia 3, arrivando decima nella classe Challenger. Sunswift e l’auto solare Eve, hanno ottenuto il terzo posto nella Michelin Cruiser Class.

Dopo mesi di studio, progettazione, presentazione dei prototipi e prove su strada, i due team sono partiti il 6 ottobre da Darwin alla volta di Adelaide, pronti ad attraversare l’Australia da nord a sud nei giorni successivi. La fase che ha preceduto la gara vera e propria non è stata caratterizzata da particolari intoppi per Onda Solare, che ha avuto modo di effettuare test e adeguamenti con la dovuta calma. Non è andata invece così per Sunswift, che al fine di risolvere alcuni problemi tecnici ha dovuto affrontare lunghe nottate di lavoro per restituire Eve alle sue condizioni ideali.

La strategia di gara impostata da Sunswift si è basata principalmente su un alto livello di cautela, dedicando i primi due giorni alla graduale verifica delle capacità e resistenza della vettura. Una volta raggiunta una maggiore confidenza con il mezzo, al terzo giorno di gara, è stato possibile saggiare il potenziale di Eve che ha raggiunto velocità pari a 117 km/h e 127 km/h il giorno seguente sorpassando Eindhoven e posizionandosi in testa alla classifica dei tempi.

Nonostante la pioggia, il vento forte e il cielo nuvoloso del quinto giorno, Sunswift ha mantenuto il primo posto, giungendo ad Adelaide davanti ad Eindhoven e Bochum.

I quattro criteri di valutazione per stabilire la classifica generale della Cruiser Class sono stati, oltre ai tempi, anche l’efficienza energetica, la praticità del veicolo e il numero di passeggeri trasportati per km percorso. Nella graduatoria finale Sunswift è risultata terza, dimostrando di aver prodotto un prototipo competitivo ed efficiente, con un design ampiamente apprezzato anche dai concorrenti. ll team australiano si è poi dichiarato particolarmente soddisfatto dei moduli fotovoltaici Solbianflex che si sono mantenuti in ottime condizioni di pulizia garantendo performance elevate e costanti per tutta la durata della gara.

Nella classe Challenger Onda Solare ha dato sfoggio delle proprie doti raggiungendo Adelaide alle 9,01 italiane del sesto giorno. La gara di Emilia 3 si è svolta agevolmente ad una media di 65 km/h, percorrendo i 3000 km da Darwin ad Adelaide senza il bisogno di trainare la macchina come invece è accaduto ad altri team. Sin dal primo giorno Emilia 3, partita in dodicesima posizione, ha rispettato le previsioni, percorrendo 488 km e fermandosi come da regolamento alle 17. Anche nei giorni successivi il veicolo ha raggiunto gli obiettivi prestabiliti, superando i control stop obbligatori nonostante le condizioni meteo avverse e alcuni problemi alle ruote.

Nella classifica finale Emilia 3 ha guadagnato due posizioni rispetto alla griglia di partenza, raggiungendo il decimo posto con grande soddisfazione da parte dei tecnici di Onda Solare.

 

Share and Enjoy

  • Google Plus
  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon

TAGS: australia emilia III onda solare solbian sunswift Team Onda Solare world solar challenge

Lascia una risposta

 
Pinterest