Prototipo di stazione di ricarica Porsche

Prototipo di stazione di ricarica Porsche

7 ago, 2017

Installato il prototipo di stazione di ricarica Porsche da 30 kW di potenza

di Sean Szymkowski

Fonte: GreenCarReports

 

. Germania. 31 Luglio 2017. Porsche ha grandi progetti per ampliare la capacità del sistema di ricarica combinato (CCS) in tensioni molto più elevate per consentire una ricarica elettrica molto più veloce.

Ora è finito un primo passo: nella nuova filiale del marchio di Berlino-Adlershof, Porsche ha installato un prototipo di stazione di ricarica 350 kW da 800 Volt.

La nuova tecnologia ha la capacità di caricare una batteria di un’auto elettrica a velocità che semplicemente non possono essere ottenute utilizzando la tecnologia di oggi.

Le moderne stazioni di ricarica CCS negli Stati Uniti sono coperte a 50 kW, ma Porsche spera di liberare le stazioni di 350 kW entro la fine del decennio per coincidere con il lancio della sua prima auto elettrica – una versione di produzione della Missione E.

La stazione di ricarica prototipale riceve l’energia dal pilone solare alto 25 metri (82 piedi), composto da 7.776 celle fotovoltaiche.

Porsche dice che il pilone solare ha la capacità di produrre 30.000 kWh all’anno; soddisfa l’intera domanda di elettricità del nuovo ufficio e la ricarica elettrica.

La stazione di ricarica prototipo è dotata di tecnologia sperimentale di raffreddamento a liquido.

Il cavo di ricarica stesso è raffreddato per evitare il surriscaldamento nei picchi elettrici necessari per la , necessari per trasferire fino a 100 kWh in una quantità minima di tempo, ad esempio in 15 minuti.

L’obiettivo di Porsche è quello di rendere la ricarica di un’automobile elettrica comoda come fare il pieno in una stazione di carburante.

Il prototipo è attualmente in grado di ricaricare una batteria di un’auto elettrica all’80% di capacità in circa 15 minuti. Porsche fa notare che è la metà del tempo attuale necessario della tecnologia CCS di carica rapida, per una maggiore capacità energetica.

Tuttavia, la tecnologia prototipo viene ha un prezzo.

Porsche ha detto: “Gli investimenti necessari per le stazioni di ricarica sono … relativamente elevati”.

Concept , Frankfurt Auto Show 2015

Intende iniziare a costruire stazioni di ricarica ad alta potenza in Europa entro la fine di quest’anno, per ampliare notevolmente la rete totale CCS entro il 2020.

Negli Stati Uniti, VW Group è stato tenuto a investire 2 miliardi di dollari in 10 anni nell’infrastruttura di rifornimento per veicoli a emissioni zero come condizione per risolvere il suo scandalo di truffa a lungo termine nel caso dieselgate.

Lo standard CCS è utilizzato da tutti i fabbricanti automobilistici tedeschi e statunitensi ad eccezione di Tesla, il che significa che qualunque miglioramento del sistema Porsche potrebbe essere presentato per diventare uno standard internazionale.

Una volta adottato come standard globale, consentirebbe di condividere i vantaggi dalla ricarica rapida in modo molto più veloce agli altri proprietari di veicoli elettrici, oltre a quelli in grado di permettersi la Mission E, veloce, elegante ma indubbiamente costosa.

.

 

Share and Enjoy

  • Google Plus
  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon

TAGS: Berlino Adlershof porsche mission e ricarica rapida

Lascia una risposta

 
Pinterest