Il fotovoltaico nell’era dell’austerity

Il fotovoltaico nell’era dell’austerity

11 apr, 2012

Il ruolo europeo nella sfida concorrenziale del mercato solare tra pressioni esterne e tagli nazionali agli incentivi

Online il programma della quarta edizione dell’ Verona, 7-8 maggio 2012

Feltre, 10 aprile – Alla quarta edizione dell’Italian PV Summit Europa, Stati Uniti e Cina si confrontano sulla competitività mercato globalizzato del fotovoltaico e sull’accesso ai mercati e le regole concorrenziali.
Questi tra i temi della quarta edizione dell’ “Italian PV Summit, roadmap to grid parity”. La top-conference internazionale del fotovoltaico si terrà a Verona il 7 e 8 maggio. L’appuntamento, come di consueto, precede di due giorni l’apertura della tredicesima edizione della mostra-convegno internazionale Solarexpo.

Esperti internazionali si confronteranno su tematiche chiave quali: l’accelerazione della learning curve: la spinta dell’innovazione tecnologica alla discesa dei prezzi verso la grid parity; le politiche industriali strategiche, promozione dell’export e aiuti di stato; l’accesso non discriminatorio ai mercati interni; le clausole premium od ostative di domestic content negli schemi nazionali di incentivazione e le citazioni per dumping.

In questo contesto l’Italian PV Summit porrà particolare attenzione alla questione della roadmap tecnologica e dei costi industriali, le politiche commerciali dei leader globali del fotovoltaico, la posizione delle associazioni internazionali dell’industria fotovoltaica e la posizione dei policy maker.

“Le recenti notizie sulle difficoltà finanziarie di alcuni dei maggiori gruppi industriali europei nel settore fotovoltaico, l’impatto di una notizia come quella che Q-cells – leader mondiale fino a pochi anni fa – abbia avviato il processo di insolvenza, sono solo la punta di un iceberg di un riassetto del sistema dovuto a una crisi di sovracapacità, che probabilmente durerà un paio di anni e che in realtà non lascia intatte nemmeno le imprese cinesi – ha detto Managing Partner, Syntegra Solar e tra i relatori del Summit. In questo quadro la competizione si fa sempre più serrata; senza esprimere giudizi, considerando che il mercato è stato sostenuto per dieci anni da sussidi pagati essenzialmente dalle utenze di tre-quattro paesi, e che le industrie di questi tre-quattro paesi si trovano ora in difficoltà, non è sorprendente che il confronto sconfini in ambiti regolatori e nelle dispute commerciali”, conclude Agostinelli.

Tra i relatori della Session III Reinhold Buttgereit, Secretary General, EPIA – European Photovoltaic Industry Association; John Smirnow,Vice President of Trade & Competitiveness, SEIA – U.S. Solar Energy Industries Association; Tom Wu, Secretary General, APVIA – Asia Photovoltaic Industry Association; Jan Gerrit Westerhof, Coordinator of trade-related energy issues, Directorate General for Trade, European Commission; Melanie Hart, China Energy and Climate Policy Analyst, Center for American Progress. Tra le aziende Andrew Beebe, Chief Commercial Officer Suntech Power. Le conclusioni saranno tracciate da Guido Agostinelli, Managing Partner, Syntegra Solar; Götz Fischbeck, President, Smart Solar Consulting e Martin Simonek, Analyst Solar Insight, Bloomberg New Energy Finance.
Il programma dettagliato dell’Italian PV Summit è online all’indirizzo www.italianpvsummit.com

Aziende leader come LG, Solsonica, Fimer, Aros, Yingli Solar, Conergy, Siemens e Unicredit hanno già confermato la sponsorship dell’Italian PV Summit, mentre Epia, Seia, Apvia ed Eurobat sono le associazioni supporter.

Share and Enjoy

  • Google Plus
  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon

TAGS: Guido Agostinelli italian pv summit

Lascia una risposta

 
Pinterest