First Solar segna un nuovo record

First Solar segna un nuovo record

20 gen, 2012

stabilisce un altro record  mondiale per l’efficienza dei pannelli solari CdTe

E’ stata confermata dal NREL – National Renewable Energy Lab – l’efficienza del 14.4% della superficie totale dei moduli solari

Fonte: First Solar

Abu Dhabi e Tempe, Arizona. USA. 18 gennaio 2012 – First Solar, Inc. ha annunciato oggi il raggiungimento di un nuovo record mondiale di efficienza per i pannelli fotovoltaici in tellururo di cadmio: il 14.4% di efficienza dell’area totale. L’NREL ha confermato il record, che supera il precedente fermo al 13.4%, stabilito sempre da First Solar.

La performance da record, comunicata oggi al Summit Mondiale sul futuro dell’energia a Abu Dhabi dal CTO (Chief Technology Officer) di First Solar, , è stata ottenuta dopo soli sei mesi dallo scavalcamento del record del mondo di efficienza delle celle solari per CdTe fissato al 17,3%. I macchinari che hanno permesso di ottenere entrambi i record, sia per quanto riguarda le celle che i moduli solari, sono  stati realizzati impiegando attrezzature di produzione commerciale di scala presso la Perrysburg Company (Ohio). L’efficienza delle celle si riferisce alla proporzione di luce trasformata in energia in una singola cella solare, mentre l’efficienza della superficie totale del modulo misura la conversione della luce attraverso un modulo solare multi-cella di dimensioni commerciali, cosa che permette un giudizio più verosimile della prestazione energetica reale rispetto all’efficienza della cella o dell’efficienza dell’area di apertura.

“Questo notevole risultato conferma e supporta la nostra tabella di marcia per l’efficienza dei moduli e dimostra la nostra capacità di trasformare la tecnologia usata per raggiungere il record dell’efficienza delle celle in continui miglioramenti delle prestazioni dei moduli”, ha dichiarato Dave Eaglesham, CTO di First Solar. “Questi record evidenziano inoltre l’enorme potenziale attuale del CdTe rispetto alle tecnologie a base di silicone”.

First Solar ha aggiornato la propria tabella di marcia per l’efficienza dei moduli a dicembre 2011 ponendosi come obiettivo quello di aumentare a 14.5-15% l’efficienza media dei propri moduli in produzione per la fine del 2015, e i miglioramenti sviluppati per il processo di misurazione dei risultati di efficienza di cellule e moduli continueranno ad essere perseguiti come parte di questa tabella di marcia. L’efficienza media dei moduli solari First Solar è aumentata dall’ 11.4 % nel 2010 all’11.7% nel 2011 ed è atteso un ulteriore miglioramento fino al 12.7% nel primo trimestre del 2012.

“I nostri continui investimenti in ricerca e sviluppo hanno permesso il regolare progresso delle nostre tecnologie, caratterizzato da risultati chiave come questo”, ha affermato , presidente e CEO ad interim di First Solar “I nostri costanti progressi ci danno fiducia rispetto alla nostra capacità di raggiungere gli obiettivi della tabella di marcia adottata, di abbattere i costi e di sviluppare mercati sostenibili”.

First Solar, che ha prodotto più di 5 GW di moduli propri a pellicola sottile, utilizza un processo di produzione continua che trasforma una lastra di vetro in un pannello solare completo in meno di 2.5 ore, aspetto che contribuisce a posizionare l’azienda quale leader di mercato per tempo di ritorno energetico e per basso livello di emissioni, proprio grazie all’uso di moduli First Solar. First Solar ha inoltre realizzato, prima in questo settore industriale, un programma di raccolta e riciclaggio dei moduli solari completamente finanziato dall’azienda. Chiunque desideri smaltire dei moduli First Solar può richiederne il ritiro in qualsiasi momento, senza costi aggiuntivi, in modo che First Solar proceda poi al recupero e al riciclo fino al 90% (di massa) del materiale per utilizzarlo per nuovi prodotti, inclusi nuovi moduli solari e prodotti in vetro.

 

Share and Enjoy

  • Google Plus
  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon

TAGS: Dave Eaglesham First Solar Mike Ahearn

Lascia una risposta

 
Pinterest