Dal nuovo mondo della tecnologia pulita al mondo antico del culto solare

Dal nuovo mondo della tecnologia pulita al mondo antico del culto solare

14 lug, 2016

Fonte:

 

, Egitto. 13 Luglio 2016. Oggi, l’eredità di al Solar Impulse sarà ricordata come colui che ha effettuato il volo della penultima tappa del giro del mondo di Solar Impulse con un volo epico sopra le piramidi egizie. E’ atterrato al Cairo, in Egitto il 13 luglio alle 05:10 UTC, 06:10 CET, 01:10 EDT dopo 48 ore e 50 minuti di volo dal suo decollo a , Spagna.

In un volo, il nuovo mondo delle tecnologie pulite ha incontrato il mondo antico. Questo volo è iniziato con un sorvolo alla centrale Gemasolar in Spagna, il primo impianto di aver trovato un modo per produrre energia giorno e notte, e si è concluso incorporato nel mondo dell’antico Egitto. Non molti piloti hanno la possibilità di colmare il divario tra i due mondi in un unico volo – e sicuramente nessun pilota l’ha fatto in un aereo ad energia solare! Non possiamo dimenticare di menzionare la pianificazione meticolosa degli ingegneri coinvolti in un volo del genere presso il Mission Control Center, che ha raggiunto ogni punto perfettamente in tempo – puntualità svizzera!

Il volo era pieno di trionfo ed emozione, parlando con i suoi ingegneri a Dübendorf e Monaco durante il volo ha reso tutti felici ricordano proprio l’inizio di questa impresa tecnologica guidata da André. Ha anche trovato un video a sorpresa dal suo team nascosto nella sua cabina di guida che gentilmente ha preso in giro il suo senso dell’umorismo usando spesso l’espressione Vaudois “ouais ouais.” Non possiamo dimenticare che questo volo è stato effettuato con un delizioso Swiss Raclette goduto a 10.000 piedi. Si potrebbe aver anche versato qualche lacrima per la fine di questo volo …

è stato al centro di controllo missione a Monaco per il decollo da Siviglia e poi rapidamente è volato in Egitto per assicurarsi che tutti i preparativi fossero in corso per l’arrivo finale di André. Egli in realtà sognava l’idea di volare in tutto il mondo in un aereo ad energia solare dopo l’atterraggio in Egitto con la sua mongolfiera nel 1999 e ha deciso di fare lo stesso senza una sola goccia di carburante.

“Per me, è la fine di questo volo in tutto il mondo come pilota. Ho avuto la possibilità di fare molti voli di esplorazione, come il primo volo giorno e notte (26 ore di volo con Solar Impulse 1), il primo volo della missione attraverso la Svizzera, il primo volo internazionale, e il più lungo volo solista di resistenza, della durata di 5 giorni e notti sull’Oceano Pacifico. Sono molto grato a Bertrand Piccard ed a tutti coloro che hanno reso questa esplorazione possibile” – ha detto Andre Borschberg dopo l’atterraggio.

“E’ l’ultimo volo di André durante il nostro sforno nel giro del mondo, e mi congratulo per aver condotto il team tecnico che ha realizzato un aeroplano così rivoluzionario” – Bertrand Piccard

In English

From the new world of clean technology to the ancient world of solar worship

Source: Solar Impulse

Today, André Borschberg’s legacy at Solar Impulse will be remembered as he closed Solar Impulse’s penultimate flight of the round-the-world tour with a flyover of the epic Egyptian Pyramids. He landed in Cairo, Egypt on July 13th at 05:10 UTC, 06:10AM CET, 01:10AM EDT after 48 hours and 50 minutes of flight from his takeoff in Seville, Spain.

In one flight, the new world of clean technology met the ancient world. This flight began with a flyover of the GemaSolar power plant in Spain, the first power plant to have found a way to produce energy day and night, and ended embedded in Egypt’s ancient world. Not many pilots get the chance to bridge the gap between the two worlds in a single flight – and definitely no pilot has done it in a solar powered airplane! We can’t forget to mention the meticulous planning involved in a flight like this from the engineers at the Mission Control Center, who reached each point perfectly on time – Swiss timing!

The flight was filled with triumph and emotion, speaking to his engineers in Dübendorf and Monaco during the flight made them all recall the very beginning of this technological feat led by André. He also found a surprise video from his team hidden in his cockpit that gently mocked his sense of humour and often used Vaudois expression “ouais ouais.” We cannot forget that this flight was tipped off with a delicious, solar powered Swiss Raclette enjoyed at 10,000 feet. He might have even shed some tears by the end of his flight…

Bertrand Piccard was at the Mission Control Center in Monaco for the lead-up to the takeoff from Seville and then quickly flew to Egypt to make sure all preparations were underway for André’s ultimate arrival. He actually dreamt of the idea of flying around the world in a solar powered airplane after landing in Egypt with his hot air balloon in 1999 and decided to do the same without a single drop of fuel.

“For me, it’s the end of this flight around the world as a pilot. I had the chance to do so many exploration flights such as the first day and night (26 hour flight with Solar Impulse 1), the first mission flight across Switzerland, the first international flight, and the longest solo endurance flight, lasting 5 days and nights over the Pacific Ocean. I am very grateful to Bertrand Piccard and all those who made this exploration possible.” Andre Borschberg

“It’s André’s last flight during our round the world endeavor, and I congratulate him for having led the technical team who realized such a revolutionary airplane.” Bertrand Piccard

.

Share and Enjoy

  • Google Plus
  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon

TAGS: aereo solare André Borschberg bertrand piccard el cairo siviglia Solar Impulse solar impulse 2

Lascia una risposta

 
Pinterest