Conclusione delle spedizioni 2014 di Turanor PlanetSolar

Conclusione delle spedizioni 2014 di Turanor PlanetSolar

27 ott, 2014

Fonte: Turanor PlanetSolar

 

Venezia, Italia. 14 ottobre 2014. La nostra ultima newsletter ti ha lasciato appeso per quanto riguarda il progresso e la fine della campagna di MS Turanor PlanetSolar 2014. Dopo alcune settimane di attesa, siamo lieti di trasmettere a voi le ultime attività della barca  dell’anno 2014.

 

Navigare attraverso due mari per arrivare a Venezia

La prima settimana di navigazione verso la città dei Dogi da Kiladah (Grecia) è stata facile, con tempo favorevole sul Mar Ionio. Lungo la strada, una serie di paesaggi uno più bello dell’altro si sono presentati a noi sia babordo che a tribordo. Dopo pochi giorni, vediamo Ksamil, la riva più vicina dell’Albania, in lontananza. Per la sua ultima notte in Grecia, la nave gettò l’ancora in un contesto turchese, nell’isola turistica di Corfù, ed è stata a dormire un’ultima volta nelle acque della splendida Repubblica ellenica.

Il giorno dopo, in una partenza agrodolce, il catamarano e il suo equipaggio salparono verso il Mar Adriatico, seguendo le coste della Montenegro. Lungo la strada, la nave ha fatto brevi soste qua e là, scoprendo zone inesplorate. Abbiamo avuto una navigazione tranquilla fino alla Croazia, o più specificamente, fino a Dubrovnik.

La barca a energia solare non ha potuto resistere al fascino di navigare troppo vicino alla costa, cosa che ha attirato l’attenzione delle guardie costiere croate (come si fa ad essere discreto a bordo del Turanor!).

Qualche procedure amministrative più tardi, è stato permesso alla MS Turanor PlanetSolar di rimanere nelle acque territoriali della Croazia. Questo ci ha permesso di insegnare il nostro catamarano un po’ dappertutto!

Dopo questa deviazione, la barca si diresse a Nord a diverse isole vicina alle costa della Croazia: Korcular Island, Isola di Hvar, l’arcipelago di Zadar, Lošinj Island …

Croazia è stupefacente. La MS Turanor PlanetSolar ha navigato a lungo, fino a raggiungere l’angolo nord-ovest della Croazia, vicino alla città di Umago, e si voltò ad ovest per raggiungere l’Italia.

Il sole radioso ha lasciato spazio alla pioggia e il cielo ha assunto toni incredibilmente viola. Il catamarano sentì il proprio approvvigionamento energetico sempre più debole e sapevamo che presto sarebbe arrivato il momento di prendersi una pausa dagli oceani durante la stagione fredda.

 

Benvenuti nella Repubblica di Venezia

Nonostante la pioggia, il catamarano ha raggiunto Venezia in tempo, il 4 settembre. Sotto un cielo grigio, la nave scivolò attraverso i canali della città italiana in un viaggio che è stato catturato dal drone Souris Verte, il nostro partner multimediale. Questo aggeggio volante, purtroppo, ha fatto una drammatica fine un po’ più tardi in uno dei canali della città.

Venezia non è stata solo una delle tappe della campagna 2014, ma diventerà anche sede della MS Turanor PlanetSolar per un pò.

Quale posto migliore di Venezia per trascorrere l’inverno, dove le barche sono il principale mezzo di trasporto? Questo soggiorno invernale iconico è stato reso possibile grazie ad una partnership con la società Vento di Venezia, che è stata responsabile della riqualificazione dell’isola della Certosa. Grazie a questa organizzazione, la MS Turanor sarà ormeggiata nel porto turistico dell’isola fino al maggio 2015.

Al suo arrivo, la nave è sfilata attraverso i canali di Venezia, ed i curiosi sono accorsi ben presto alle banchine per vedere questo spettacolo raro. La nave poi ha navigato a zig-zag intorno a gondole, chiatte, e piccole barche a motore (vaporetti), un esercizio che richiede una certa destrezza. Immaginate di provare a guidare su una autostrada nelle ora di punta con un camion da 100 tonnellate, e aggiungete il fatto che questi veicoli possono sorpassare sia a sinistra e destra!

Dopo questo piccolo viaggio ricco di eventi, la barca è stata ormeggiata presso l’isola della Certosa e preparata per gli eventi che si svolgeranno a bordo nei prossimi giorni.

A causa di un colpo di fortuna del calendario, l’arrivo a Venezia della più grande barca a energia solare al mondo ha coinciso perfettamente con la 71° Mostra di Venezia (un festival internazionale del cinema di fama mondiale).

Nessun tappeto rosso per PlanetSolar, che invece ha avuto uno verde!

Infatti, il Green Drop Awards si è svolto durante la Mostra, una cerimonia organizzata dall’organizzazione Green Cross International, che celebra i film che presentano valori di ecologia e dello sviluppo sostenibile. Il premio è stato assegnato a Andrej Koncalovskij per il suo film “”, all’interno dell’affollato catamarano a energia solare. Il giorno successivo, la più grande barca a energia solare del mondo è stata coinvolta in un diverso tipo di attività, come ospite d’onore alla Regata Storica, un evento annuale che mette in mostra l’arte delle barche a remi. Vedere queste splendide barche storiche e tipicamente veneziane all’ombra del mammut ad energia solare è stata una bella esperienza. Alcuni di loro sono vere e proprie opere d’arte!

Poche settimane dopo, la barca ancora una volta è diventata un ambasciatrice per le energie rinnovabili, ed ha fatto un ingresso memorabile nell’armeria della Città dei Dogi. Come potete vedere nelle foto, l’ingresso è stato fatto in pompa magna ed ha reso la squadra più di un pò nervosa (lo stesso vale per il nostro ufficio, quando hanno visto le foto!).

Attualmente, l’imbarcazione è ormeggiata presso l’isola della Certosa dove ci rimarrà fino al maggio 2015, con l’inizio dell’estate e delle sue spedizioni 2015. Questo inverno sarà animato da visite ed eventi privati organizzati in collaborazione con Vento di Venezia. Dopo più di 9.000 km in mare, la barca e il suo equipaggio meritano un po’ di riposo, ma solo per essere ancora più in forma per il 2015.

Quando sarà il momento, faremo in modo di condividere le informazioni con voi sulle nostre prossime avventure ad energia solare.

 

L’equipaggio sbarca

Dopo sei mesi di intensa navigazione a energia solare, è giunto il momento per i membri dell’equipaggio bretoni di ricaricare le batterie. Nel corso di questa campagna 2014, i marinai non erano solo in grado di soddisfare gli obiettivi di navigazione solare, ma anche di partecipare attivamente alla promozione della nave e delle sue attività.

Più di 4.000 persone hanno affollato lo scafo della nave nel corso di questi ultimi mesi!

L’equipaggio non smise mai di fare in modo che queste visite abbiano avuto luogo in modo sicuro, così come molte domande curiose di risposta.

Gérard d’Aboville e il suo equipaggio hanno anche guardato l’arrivo di diverse celebrità, autorità, e presenze di media a bordo, e servirono bene gli scienziati durante la ricerca scientifica svolta in Grecia. Vorremmo ringraziare l’equipaggio, ancora una volta, ed augurare loro un buon viaggio di ritorno.

State tranquilli, la MS Turanor PlanetSolar non è stata completamente abbandonata … in effetti, l’equipaggio in partenza per l’inverno coincide con l’arrivo di un nuovo membro della squadra PlanetSolar: .

Questa skipper italiana farà in modo che tutto vada bene a bordo da un punto di vista tecnico (verificare gli ormeggi, gli allarmi ecc) e salutare gli ospiti durante i tour organizzati per tutto l’inverno.

Benvenuta alla squadra!

 

Noleggia la MS Turanor PlanetSolar a Venezia

Durante la sua vacanza a Venezia fino a maggio, la più grande barca a energia solare del mondo è aperta al pubblico, e diventerà anche una piattaforma di eventi per aziende, istituzioni, e anche ospiti privati.

Essendo stata spesso vittima del suo stesso successo durante le soste brevi in tutte queste campagne, questo inverno nella città dei Dogi c’è l’occasione per approfittare delle dimensioni impressionanti di MS Turanor PlanetSolar e di scoprire gli interni di questa nave unica.

Vuoi galleggiare lungo la laguna di Venezia per una crociera, sorseggiare un cocktail con vista ai 512 m2 di pannelli solari, o salire a bordo per il Carnevale di Venezia? Tutto è possibile.

Basta contattarci.

 

Un nuovo proprietario per la MS Turanor PlanetSolar

L’inverno di MS Turanor PlanetSolar a Venezia ha anche segnato un nuovo capitolo nella storia della barca a energia solare. La famiglia Stroeher, attuale proprietario del catamarano, che è stata appassionata di energia solare e che ha lavorato in background dall’inizio del progetto, ora va in pensione e lascia questo strumento multifunzionale.

“L’obiettivo era da un lato, di concettualizzare un’idea che potrebbe dimostrare l’efficacia della tecnologia solare, e potrebbe contribuire a promuovere e sviluppare tale settore. D’altra parte, abbiamo anche voluto dimostrare che oltre la sua abilità tecnica, la nave potrebbe essere utilizzata per il degli obiettivi utili “, spiega , patriarca della famiglia.

L’investimento finanziario dell’uomo d’affari, così come il suo significativo impegno personale, ha permesso PlanetSolar di andare molto oltre un singolo viaggio intorno al mondo, nella creazione di una società durevole che consente ora la nave da utilizzare per obiettivi concreti.

“La MS Turanor PlanetSolar, vincitore di 6 Guinness World Records, non solo ha completato il primo viaggio a energia solare in tutto il mondo, ma ha anche realizzato con successo due missioni scientifiche uniche nel 2013 e 2014, entrambe dei quali sono state punteggiate con fermate prestigiose nelle quali numerosi visitatori hanno potuto visitare i meccanismi interni della nave!

Oggi, siamo molto orgogliosi di constatare che, dopo il successo del suo viaggio intorno al mondo, PlanetSolar ha subito una trasformazione perfetta, svolgendo non solo le missioni scientifiche, ma serve anche come un potente strumento di comunicazione grazie all’entusiasmo che genera ad ogni Stop. Le nostre aspettative sono state superate, ed è tempo per noi di andare in pensione, e lasciare questa nave unica ad un nuovo proprietario”, ha concluso Immo Stroeher.

 

PlanetSolar ringrazia vivamente i suoi partner del 2014!

Per realizzare con successo questa campagna 2014, abbiamo contato sullo straordinario supporto dei nostri partner: Università di Ginevra, , , BioAply, , , , , , .

 

 

Share and Enjoy

  • Google Plus
  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon

TAGS: Alpi CleanTech Andrej Koncalovskij barca solare BioAply Ciel Electricité Gérard d'Aboville Giulia Seno Gotec Green Drop Awards Immo Stroeher MiniJOULE Pharmalp Policlinique médicale universitaire PMU Présence Suisse The Postman’s White Nights TÛRANOR PlanetSolar Università di Ginevra Yello

Lascia una risposta

 
Pinterest