Barca solare Davide a Monte Isola

Barca solare Davide a Monte Isola

18 ago, 2011

6 ore di navigazione nella barca solare Davide Insieme a e famiglia… dal fino a

di

Direttore editoriale Electric Motor News

Lovere (BG). Italia. 17 agosto 2011. La questione era stata posta da tempo… e come a tutte le domande bisognava dare una risposta.

Quanto tempo serve per andare dal Porto Turistico di Lovere a Monte Isola?

E come reagiranno le batterie FIAMM ad uno stress del genere?

Queste erano le questioni più importanti e per dare una risposta definitiva, ci siamo imbarcati tutta la famiglia di Zio Presti… ovvero che è lo “zio” ufficiale del team, la signora Silvana e la piccola Nicol…. oltre al sottoscritto.

Le risposte a queste domande sicuramente sono interessanti anche per CALOPICOS, l’associazione dei Comuni dell’Alto Lago d’Iseo (Castro, Lovere, Pisogne e Costa Volpino) che lavora molto attivamente nella promozione delle energie rinnovabili ed all’ITIS Piana di Lovere, che a partire da settembre inizierà un percorso didatttico con la barca come protagonista.

Nel diario di bordo abbiamo segnato: partenza alle ore 14.05 del 17 agosto 2011.

Destinazione: Monte Isola.

Nella traversata, molto piacevole e rilassante, abbiamo trovato un tempo ottimo, pieno sole e poco vento… quest’ultimo fattore molto importante non soltanto per le onde, ma sopratutto per la supeficie della barca solare Davide che in determinate direzioni di vento può fare da “vela” e complicare la navigazione.

In questo modo… senza fretta abbiamo messo prua verso Monte Isola… consumando soltanto 20 Amp e dovendo fare alcune deviazioni nel tragitto sia per alcune barche a vela che come è saputo hanno sempre la precedenza… e anche per la presenza di una grande quantità di wind-surf…

Circa due ore dopo la partenza abbiamo avvistato la stupenda Isola di Loreto, un piccolo cucuzzolo che spunta dalla superficie dell’acqua e sul quale è stato costruito un bel castello come si puù vedere dalle foto di questo servizio.

Arrivati a Monte Isola, abbiamo fatto un doveroso stop a Peschiera Maraglio; dalle 17.15 alle 17.55… ed in quest’ultimo tratto del tragitto abbiamo notato una grande corrente verso nord… che ci ha imposto di aumentare l’amperaggio al motore, tirando fino a oltre 40 amp; tenendo conto anche la zona di grande traffico dei traghetti sia turistici che di linea con le conseguenti onde.

Ritornati in barca… con prua verso il Porto Turistico di Lovere… il tragitto di ritorno è stato sensibilmente più veloce, ed abbiamo iniziato le operazioni di ormeggio nel pontile alle 20.37.

Oltre il piacere della navigazione, bisogna fare alcune considerazioni riguardo l’impianto di questa barca solare Davide.

In primo luogo, la perfetta tenuta delle batterie FIAMM (la barca è equipaggiata con quattro batterie FIAMM al piombo AGM da 100 Amp ciascuna montati in parallelo) che alimentano il motore Electromarine.

Siamo salpati a batterie piene (l’indicatore segnava 29 Volt) ed al momento dell’ormeggio lo stesso indicatore segnava 24 Volt… dopo 6 ore…!!!

Inoltre, nonostante l’andatura per diverse ore sotto trazione il motore Electromarine non scalda… e potevamo tranquillamente appoggiare la mano sul motore … ma per contro bisogna dire che è troppo rumoroso per lo standard di un motore elettrico… anche se sempre più silenzioso di un propulsore a scoppio.

In sintesi…. le funzionalità della barca si sono dimostrate tutte… poichè durante la navigazione abbiamo avuto occasione di mangiare qualcosa a bordo… di bere diversi litri d’acqua considerando il caldo della giornata… di sdraiarci a turni in coperta per prendere il sole o semplicemente per ammirare il panorama… e anche la piccola Nicol è riuscita a dormire all’interno cullata dalle onde dell Lago d’Iseo.

Ora… vedremo di organizzare le prossime tappe fino a Iseo oppure a Sarnico… ma per questo probabilmente impiegheremo due giorni…

Share and Enjoy

  • Google Plus
  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon

TAGS: giuseppe prestini marcelo padin monte isola navigazione solare porto turistico di lovere zio presti

Lascia una risposta

 
Pinterest