Una torre di turbine per l’energia eolica

Una torre di turbine per l’energia eolica

23 lug, 2014

È nata la prima centrale eolica che si produce il vento da sé.

Fonte: Zeus News

 

20 luglio 2014. Può sembrare banale ma il problema degli impianti eolici è che quando non c’è vento essi non possono lavorare.

L’americana ha pensato di escogitare una soluzione ideando una torre eolica cava all’interno, in grado di “generare da sé” il proprio vento.

L’intero impianto è ideato per essere installato nelle zone più calde, dove è la temperatura dell’aria è sufficientemente elevata perché il sistema ideato da Solar Wind possa funzionare giorno e notte.

Una serie di pompe trasporta fino alla sommità della torre, alta 685 metri, dell’acqua che una volta arrivata in cima viene nebulizzata verso l’interno della torre stessa, dove viene assorbita dall’aria riscaldata dai raggi del sole.

In questo modo l’aria diventa più densa e pesante di quella circostante e precipita nella torre con una velocità che può superare gli 80 km/h.

Giunta alla base della torre, l’aria viene incanalata nei tunnel che ospitano le pale, le quali in tal modo vengono azionate e generano così elettricità.

Solar Wind ammette che il sistema fa uso di una grande quantità di acqua, ma precisa che quella emessa in cima alla torre, una volta giunta alla base, viene riutilizzata e pompata nuovamente in cima adoperando parte dell’energia generate dalla turbine eoliche.

Secondo l’azienda, in questo modo il sistema può generare elettricità per 24 ore al giorno e 365 giorni l’anno, a patto di essere posizionata in una zona dal clima caldo e secco.

In ogni caso, ovviamente in inverno la produzione sarà ridotta. Pur non avendo ancora realizzato un prototipo, stando alle simulazioni Solar Wind ritiene che una torre posizionata a , in (USA) in un giorno di sole possa arrivare a una produzione massima di energia pari a 1.250 MWh.

Contando la ridotta produzione del periodo invernale, la medesima torre avrebbe una media giornaliera di 435 MWh.

Inoltre l’azienda sottolinea come, dopo la costruzione, una torre sia in grado di funzionare da sé indipendentemente dalla velocità dei venti con un’impronta di carbonio pari praticamente a zero, senza consumare carburanti né generare rifiuti.

Lo sviluppo della torre di San Luis è al momento in corso; l’azienda sta ora valutando altri luoghi adatti in Messico, Medio Oriente, Cile e India.

 


Share and Enjoy

  • Google Plus
  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon

TAGS: Arizona san luis Solar Wind Energy stati uniti

Lascia una risposta

 
Pinterest