Tante novità Honda al Salone di Ginevra 2015

Tante novità Honda al Salone di Ginevra 2015

7 mar, 2015

Debutto mondiale della Civic Type R di serie, mentre la sportivissima NSX ibrida verrà presentata per la prima volta in Europa

HR-V e Jazz verranno presentati nella versione di serie

FCV anticipa il futuro di Honda nelle tecnologie a celle a combustibile

La monoposto McLaren-Honda F1 sarà esposta in attesa dell’esordio sul circuito di Melbourne

Fonte: Honda Motor Italia

 

Ginevra, Svizzera. 3 Marzo 2015. Honda ha presentato oggi una serie di importanti nuovi modelli al Salone di Ginevra 2015, dalle vetture da corsa ed a prestazioni elevate all’avanzato Concept a celle a combustibile, annunciando quello che sarà un anno importantissimo per l’azienda in Europa.

Questa mattina ci sarà la presentazione mondiale della nuova Honda Civic Type R di serie. Ideata e progettata per essere una “vettura da corsa per la strada”, si tratterà della Type R più estrema mai realizzata finora, con prestazioni elevate ed una dinamica eccezionale che fisserà nuovi standard nel segmento. L’esordio del  nuovo motore Honda turbo VTEC da 2 litri, un design aggressivo che si ispira alla funzione d’uso della vettura, le nuove ed innovative tecnologie del telaio che si combinano per fornire una delle esperienze di guida più coinvolgenti e appaganti. La Type R sarà in vendita a partire dall’estate 2015.

Per la prima volta in Europa, anche il modello NSX di serie sarà presente a Ginevra, 25 anni dopo l’originale NSX che sfidò  le convenzioni nel  segmento delle super car. Alimentata da un innovativo gruppo propulsore ibrido V6, la nuovissima NSX è stata creata per offrire una ‘‘nuova esperienza sportiva’’ con l’attenzione rivolta a “prestazioni improntate alla precisione”,  che rappresentano la massima espressione del prestigio di Honda. Lo sviluppo di NSX è partito da un semplice foglio bianco e ha richiesto quasi tre anni di intenso lavoro da parte di un team di design e di progettazione globale guidato dagli ingegneri del centro di sviluppo Honda di Raymond, in Ohio.

Anche la futura generazione del Concept FCV (veicolo a celle a combustibile), presentato a Tokyo a novembre del 2014, fa il suo debutto europeo al Motor Show di Ginevra. Il Concept FCV dimostra l’evoluzione della futura generazione di vetture a celle a combustibile di Honda e fa parte dell’impegno dell’azienda a favore della “generazione a idrogeno”.

Sulla base dell’impareggiabile record di Honda nello sviluppo di veicoli a celle a combustibile, il Concept FCV è il modello su cui si baserà la nuovissima vettura a celle a combustibile che sarà in vendita in Giappone nella prima metà del 2016, per poi approdare negli Stati Uniti e in Europa entro i 12 mesi successivi.

A Ginevra, sarà inoltre esposto il nuovo Honda HR-V di serie. HR-V porta qualcosa di unico al segmento dei crossover: il design dinamico, la versatilità di un MPV, una guida piacevole e divertente, prestazioni e consumi di carburante ridotti. Appartiene alla nuova gamma di vetture Honda che dimostra l’approccio costante del brand all’innovazione tecnologica.

Un’altra dimostrazione delle capacità di Honda di creare utilitarie versatili e innovative è riscontrabile nella nuova Honda Jazz, anch’essa in versione di serie e per la prima volta a Ginevra. In arrivo in Europa quest’estate, la terza generazione di Honda Jazz si caratterizza per il design accattivante e sofisticato degli interni ed esterni con uno spazio interno senza eguali. La terza generazione sarà sviluppata sulla piattaforma globale Honda per il segmento B, condivisa con il modello HR-V, e sarà dotata di un nuovo motore benzina i -VTEC da 1,3 litri appartenente alla Earth Dreams Technology.

Mentre Honda si prepara al grande ritorno in F1, la monoposto McLaren-Honda verrà presentata in attesa del debutto sul circuito di gara a Melbourne, in Australia il 15 marzo. La nuova collaborazione McLaren Honda si pone l’obiettivo di superare l’eredità del precedente sodalizio, quando furono vinti ben quattro Campionati del Mondo costruttori in quattro anni, dal 1988 al 1991.

 

Concept punta ad anticipare la futura “generazione a idrogeno”

•           Rappresenta l’evoluzione della futura generazione di veicoli a celle a combustibile

•           Anteprima della vettura di serie a celle a combustibile il cui lancio è previsto nel 2016

•           E’ una parte del contributo  di Honda alla futura “generazione a idrogeno”

•           Prosegue l’impareggiabile record nello sviluppo di veicoli a celle a combustibile

 

Honda FCV Concept, presentato a Tokyo a novembre 2014, fa il suo debutto europeo al Motor Show di Ginevra 2015.

Il futuristico FCV Concept rappresenta la nuovissima vettura da strada a celle a combustibile che sarà in vendita in Giappone nella prima metà del 2016 per poi approdare negli Stati Uniti e in Europa entro i 12 mesi successivi.

 

Tecnologie di nuova generazione per prestazioni più efficienti

La nuova generazione di vetture a celle a combustibile di Honda sarà prodotta sulla scia delle due precedenti vetture di serie a celle a combustibile della Casa, FCX ed FCX Clarity, con notevoli miglioramenti in termini di costi e prestazioni. La nuova unità delle pile a combustibile installata sul Concept FCV è stata ridotta del 33% rispetto al modello precedente erogando tuttavia una potenza di oltre 100 kW ed una densità più elevata di ben 3,1 kW/l. Ciò contribuirà a un miglioramento delle prestazioni globali del 60% circa.

Al lancio previsto il prossimo anno, il terzo veicolo di serie a celle a combustibile Honda sarà la prima vettura al mondo  con propulsore completo, che include l’unità ridotta delle pile a combustibile alloggiata sotto al cofano di una berlina tradizionale. Questo layout consente ai progettisti ed ingegneri di sviluppare un abitacolo completo, in grado di accogliere cinque adulti nel massimo comfort. Si apre così la strada per l’evoluzione della piattaforma Honda delle celle a combustibile che pone le basi per lo sviluppo di nuove linee d’auto, che contribuiranno ad aumentare la conoscenza e adozione della tecnologia a emissioni zero da parte di un segmento in continua crescita.

Honda FCV Concept è dotato di un serbatoio per la conservazione dell’idrogeno ad una pressione elevata di 70 MPa in grado di fornire un’autonomia di oltre 700 km.  Il serbatoio può essere riempito in circa tre minuti , rendendo le operazioni di rifornimento semplici e veloci come per le attuali vetture tradizionali.

 

Sviluppo di tecnologie che favoriranno la nascita di una “generazione a idrogeno”

Come parte dell’approccio olistico volto a promuovere la nascita di una “generazione a idrogeno”, Honda continua ad affrontare le sfide poste dai veicoli a celle a combustibile sviluppando nuove tecnologie basate sull’ idrogeno al di là dello sviluppo del veicolo stesso.

Fa parte di questa famiglia di nuove tecnologie il sistema Honda Power Exporter Concept, installato su FCV Concept, un’alimentazione esterna di potenza  che è stata sottoposta a numerosi test su FCX Clarity. Il sistema consente alla vettura di funzionare come un piccolo impianto mobile di energia generando e fornendo elettricità alla comunità in caso di disastri o altri eventi di notevole portata. È in grado di produrre fino a 9 kW  di potenza.

Inoltre, Honda continuerà a promuovere l’applicazione della Smart Hydrogen Station (SHS), una stazione di idrogeno intelligente che adotta l’elettrolizzatore originale Honda ad alta pressione differenziale.

Insieme, i sistemi Power Exporter Concept, FCV Concept e Smart Hydrogen Station esprimono la visione Honda della futura “generazione a idrogeno”, rappresentando rispettivamente le funzioni di creazione, utilizzo e connessione. Attraverso tali tecnologie interconnesse, e altre attività di ricerca e sviluppo, Honda sta lavorando duramente per la nascita di una società priva di emissioni di anidride carbonica.

 

Impareggiabile record di Honda nello sviluppo di tecnologie per le vetture a celle a combustibile

Honda considera l’idrogeno una soluzione energetica ad elevato potenziale di futura generazione, in quanto può essere generato da diverse fonti energetiche ed essere trasportato e conservato con assoluta semplicità. In base a tale visione, Honda ha identificato la vettura a celle a combustibile, che sfrutta l’energia generata da una reazione chimica tra idrogeno e ossigeno quale fonte di alimentazione del motore e veicolo ideale per il rispetto dell’ambiente. Di conseguenza, Honda ha adottato un approccio attivo nel campo della ricerca e sviluppo di veicoli a celle a combustibile sin dalla fine degli anni ’80.

Nel 2002, Honda FCX divenne il primo  veicolo a celle a combustibile al mondo a ottenere la certificazione dall’Agenzia statunitense per la protezione dell’ambiente (U.S. Environmental Protection Agency, EPA) e dalla Commissione californiana per le risorse aeree (California Air Resources Board, CARB). Grazie a tali certificazioni Honda ha iniziato la vendita in leasing di FCX in Giappone e negli Stati Uniti. Nel 2003 ha sviluppato Honda FC STACK, il primo*2 modulo a celle a combustibile al mondo in grado di essere avviato a temperature sotto zero. Nel 2005, Honda divenne il primo*2 produttore al mondo a vendere in leasing i veicoli a celle a combustibile ai clienti privati negli Stati Uniti.

Nel 2008 Honda avviò le vendite in leasing di FCX Clarity, un veicolo a celle a combustibile in grado di offrire non solo eccellenti prestazioni ecologiche ma anche innovative dotazioni da berlina ed una sofisticata esperienza di guida.

Honda è diventata leader nello sviluppo di veicoli a celle a combustibile, acquisendo dati importanti dalle vendite in leasing in Giappone e negli Stati Uniti, inclusi i feedback forniti dai singoli utenti e dati guida provenienti direttamente dai veicoli.

 

Partecipazione di Honda ai programmi per lo sviluppo dell’idrogeno in Europa

A livello europeo, Honda ha preso parte a una serie di programmi correlati all’idrogeno sia a livello nazionale che europeo.

Germania

Nel 2011, Honda ha preso parte al progetto tedesco per l’energia pulita “Clean Energy Partnership” (CEP), il progetto dimostrativo per la mobilità a idrogeno più ampio in Europa in quel periodo. Oltre alle circa 100 vetture a celle a combustibile presenti su strada come parte del progetto, il CEP sta valutando il funzionamento di autobus alimentati a idrogeno per il trasporto pubblico. Lo scopo è di verificare l’idoneità dell’idrogeno quale fonte alternativa di carburante nell’utilizzo quotidiano e contribuire alla preparazione del mercato per l’introduzione di veicoli a celle a combustibile. Ciò include la produzione sostenibile di idrogeno e lo sviluppo di un’infrastruttura. Entro la fine del 2015, saranno disponibili 50 stazioni di rifornimento a idrogeno in Germania e il Paese diventerà il primo al mondo a disporre di una rete di fornitura. La mobilità elettrica alimentata dall’idrogeno rappresenta per la Germania l’opportunità di ampliare la sua leadership internazionale nel campo dei Concept all’avanguardia.

Nello stesso anno, in Germania, Honda si è unita ad altre aziende leader di settore come partner associato nell’iniziativa H2 Mobility. Il piano d’azione prevede l’istituzione di un’entità legale con lo scopo principale di implementare la rete di rifornimento di idrogeno in Germania. Entro il 2023, l’attuale rete pubblica composta da 15 stazioni di rifornimento per l’idrogeno sarà ampliata a circa 400 stazioni di H2.

I partner, Air Liquide, Daimler, Linde, OMV, Shell e Total insieme all’Organizzazione nazionale per la tecnologia dell’idrogeno e delle celle a combustibile (NOW GmbH), intendono porre le basi per l’introduzione commerciale di veicoli elettrici con gruppi propulsori a celle a combustibile.

Nuove stazioni per il rifornimento di idrogeno saranno installate nelle regioni in cui l’idrogeno è già impiegato e dove sono presenti siti di diverse compagnie di oli minerali: Berlino, Amburgo e Stoccarda oltre che alle nuove aree del nord-sud ed est-ovest. L’obiettivo è di istituire una rete nazionale di stazioni per la fornitura di idrogeno in Germania.

Per ulteriori informazioni, visitare il sito: www.now-gmbh.de

Regno Unito

Nel Regno Unito, Honda ha preso parte al progetto UK H2 Mobility project, per soddisfare le richieste  di implementazione commerciale di veicoli elettrici a celle a combustibile (FCEV) alimentati a idrogeno nel Regno Unito a partire dal 2015.

Si tratta di un progetto di collaborazione per valutare le potenzialità dei veicoli FCEV a idrogeno in termini di vantaggi ambientali ed economici per il Regno Unito. Il progetto prevede inoltre la valutazione delle potenzialità dell’idrogeno nella decarbonizzazione del trasporto su strada e delle opportunità derivanti dal ricoprire un ruolo di leader globale nello sviluppo, dimostrazione, produzione e impiego di nuove tecnologie.

Il progetto include partecipanti provenienti dai settori industriali quali tecnologia a celle a combustibile, servizi energetici, gas industriali, rivendita di carburante e produzione mondiale di automobili oltre a un partner europeo del settore pubblico-privato, tre dipartimenti governativi del Regno Unito, le amministrazioni delegate e la Greater London Assembly con l’obiettivo di sviluppare insieme un piano strategico e commerciale per l’implementazione della tecnologia a partire dal 2015.

La partecipazione di Honda prevede la collaborazione con il governo del Regno Unito, altre case di produzione di veicoli e fornitori di carburante per sostenere la strategia di implementazione dei trasporti a idrogeno nel Regno Unito oltre alla possibilità di ottenere una visione più chiara delle opportunità presenti nel Paese.

Per maggiori informazioni, visitare il sito del Regno Unito: http://www.ukh2mobility.co.uk/.

 

A livello europeo, Honda insieme ad altre case automobilistiche leader, a fornitori di carburante a idrogeno e società di consulenza energetica impegnate in attività a livello internazionale hanno firmato un contratto da 38,4 milioni di euro con FCH JU (European Fuel Cell and Hydrogen Joint Undertaking). Il progetto è coordinato dal sindaco di Londra con l’obiettivo di sviluppare la tecnologia e l’infrastruttura che contribuiranno alla viabilità dei veicoli elettrici a celle a combustibile, che diverranno l’opzione ecologica per gli automobilisti europei del futuro.

Il progetto, denominato HyFIVE (Hydrogen For Innovative Vehicles, idrogeno per veicoli innovativi), è il più ampio in Europa. Honda è uno dei cinque costruttori ad aver accettato l’implementazione di 110 veicoli a celle a combustibile alimentati a idrogeno in diverse località europee e lo sviluppo di nuovi punti con stazioni di rifornimento a idrogeno. Le stazioni di rifornimento configurate in reti viabili saranno sviluppate in tre distinti punti con l’implementazione di 6 nuove stazioni associate alle 12 già esistenti fornite da Air Products, Linde, OMV, ITM Power e Copenhagen Hydrogen Network.

Per Honda, il progetto HyFIVE rappresenta un’opportunità unica per dimostrare i progressi compiuti  nel campo dello sviluppo della tecnologia dei veicoli elettrici a celle a combustibile.

Honda ha ricoperto un ruolo attivo nel progetto HyFIVE con la fornitura di veicoli, l’identificazione di potenziali utenti finali, lo sviluppo di servizi e la comunicazione delle attività FCEV ad un pubblico più ampio a livello locale e nazionale.

 

Foto Honda FCV


 

, il ritorno di un mito

•           La apprezzatissima supercar di Honda fa il suo debutto europeo

•           Il nuovo modello offre una innovativa ‘‘Nuova esperienza sportiva’’

•           Interamente progettata con l’obiettivo di ottenere un design esterno ad “equilibrio dinamico” ed un’attenzione assoluta al controllo di guida, alla visibilità ed alle dotazioni interne

•           Il nuovo propulsore ibrido a trazione integrale è il più avanzato tecnologicamente nel segmento delle super car

•           Telaio innovativo, realizzato con diversi materiali, in grado di offrire elevata rigidità e peso leggero

•           Livello di assemblaggio sofisticato che, unito alle avanzate tecnologie, garantisce un’imparagonabile maneggevolezza, stabilità e risposta del telaio

 

Venticinque anni dopo il debutto dell’originale e mitica super car NSX, la versione di serie dell’attesissimo nuovo modello viene presentata in Europa al Motor Show di Ginevra.

Le prime consegne ai clienti europei della sportiva ibrida sono previste all’inizio del 2016. Appositamente creata per donare una “Nuova esperienza sportiva” al segmento delle super car, NSX sfiderà tutte le convenzioni in tale segmento così come fece la prima generazione 25 anni fa.

La nuova Honda NSX  è alimentata da un nuovissimo propulsore: un doppio-turbo V6 DOHC accoppiato a un cambio a nove rapporti a doppia frizione (DCT) ed a tre motori elettrici. Questa  tecnologia Sport Hybrid è alloggiata nel telaio leggerissimo ed ultra rigido realizzato con diversi materiali che presenta applicazioni e sistemi di produzione unici al mondo. Definita come super car  “human-centred” con il guidatore al centro di ogni aspetto riguardante il design, NSX di nuova generazione offrirà una risposta immediata ed eccezionalmente intuitiva agli input del conducente, grazie ad un telaio, ad una carrozzeria e ad un gruppo propulsore ibrido all’avanguardia.

Massima espressione delle prestazioni e del prestigio di Honda, NSX è stata sviluppata nel rispetto del principio “Precision Crafted Performance” (Prestazioni improntate alla precisione). Lo sviluppo di Honda NSX è partito da un semplice foglio bianco e ha richiesto quasi tre anni di intenso lavoro da parte di un team di design e di progettazione globale guidato dagli ingegneri del centro di sviluppo Honda di Raymond, in Ohio.

 

Design che si ispira ad un “equilibrio dinamico “

Gli esterni della nuova Honda NSX presentano un equilibrio eccezionale tra le esotiche forme di un’auto sportiva e la funzione di super car. Il risultato è stato definito come “equilibrio dinamico” dal team di sviluppo.

La carrozzeria presenta classiche proporzioni ampie e basse, superfici dai contorni accentuati, un design anteriore aggressivo e fari posteriori che ricordano la NSX originale.

Le caratteristiche prese d’aria laterali ed il montante posteriore flottante raccolgono l’aria che viene trasmessa al propulsore montato in posizione centrale e dirigono il flusso d’aria verso il pannello posteriore per incrementare l’aderenza. Per dare spazio al nuovo propulsore e trasmissione montati longitudinalmente, la vettura di serie è stata allungata di 79 mm e allargata di 25 mm rispetto al Concept presentato nel 2013, con un abitacolo leggermente avanzato.

Ogni elemento di design esterno è stato attentamente studiato per garantire la totale gestione del flusso d’aria, per l’aderenza che favorisce la stabilità e per agevolare il raffreddamento dell’impianto della vettura. NSX è stata sottoposta a numerosi test presso l’innovativa galleria del vento situata nello stabilimento aziendale di Raymond, in Ohio, favorendo l’introduzione di numerosi cambiamenti tra il Concept ed il design finale della carrozzeria. Le modifiche includono bocchette di ventilazione sul cofano, prese d’aria sull’ala anteriore e sulle fiancate  laterali, ottimizzazione dello spoiler posteriore.

 

Design abitacolo pone il guidatore al centro

Coerente con il Concept di sviluppo di una supercar che ha il “focus sul conducente”, NSX è stata completamente progettata con un’attenzione assoluta verso il posto di guida. Mantenendo fede alla leggendaria NSX originale, la plancia di comando “Human Support Cockpit” offre al guidatore massimo controllo di guida, eccezionale visibilità e straordinarie dotazioni interne. Sebbene al centro permanga il cuore della NSX originale, le tecnologie e le tecniche impiegate per raggiungere gli obiettivi nel nuovissimo modello hanno compiuto progressi eccezionali per soddisfare le aspettative prestazionali estreme di una moderna super car.

Gli interni di NSX presentano un’eccellente visibilità anteriore, comandi semplici e intuitivi e proprietà ergonomiche ai vertici della categoria. Ad esempio, i sedili anteriori si caratterizzano per le straordinarie caratteristiche di resistenza garantendo massima comodità e facilità di accesso per conducente e passeggero.

Il quadro di bordo della NSX include uno schermo dinamico TFT che segnala diverse categorie di dati e impostazioni basate sulla selezione effettuata dal conducente attraverso il comando di controllo del Sistema Dinamico Integrato (Integrated Dynamics System) posizionato sulla console centrale. Attraverso il controllo di questo centro di informazioni, appare del tutto appropriato che il pulsante Power, che aziona il gruppo propulsore dell’ibrida sportiva, sia localizzato al centro del quadro di controllo.

Sotto il cruscotto in pelle lavorato a mano si trova il corpo centrale del telaio – un elemento strutturale e funzionale che riflette il design estetico di una moto naked. Il design sottilissimo ma super resistente del montante anteriore e il pannello della strumentazione montato in posizione abbassata riducono al minimo gli impedimenti alla visuale stradale da parte del conducente.

 

Gruppo propulsore Sport Hybrid

Tenendo fede alla filosofia principale della NSX originale, il modello di nuova generazione è studiato per offrire un’esperienza di guida sportiva del tutto nuova ottimizzando le capacità del conducente e fornendo una risposta sicura ed eccezionalmente intuitiva.

Gli ingegneri Honda hanno tratto vantaggio dall’esperienza maturata dall’azienda nel campo delle avanzate tecnologie del telaio e del gruppo motore/cambio per creare il propulsore più sofisticato, intelligente e tecnologicamente avanzato del segmento delle super car. In particolare, il team di sviluppo ha sfruttato le avanzate abilità ingegneristiche nei motori ad alte prestazioni e nelle tecnologie ibride-elettriche, oltre ai due decenni di esperienza nel campo delle tecnologie di applicazione della coppia, che includono sistemi come il Super-Handling All-Wheel Drive (SH-AWD).

Al centro delle prestazioni della NSX vi è il nuovissimo motore doppio-turbo V6 DOHC a 75° montato in posizione centrale e accoppiato a un cambio a nove rapporti DCT.

Il motore V6 utilizza un sistema compatto di lubrificazione a carter secco e di comando delle valvole che trae ispirazione dai circuiti di gara, per consentire l’abbassamento del centro di gravità. Il nuovissimo cambio a nove rapporti DCT consente di passare da una marcia all’altra in assoluta velocità e incrementare il numero di giri in scalata.

Il motore elettrico posteriore a presa diretta, alloggiato tra il propulsore e la trasmissione, assiste la vettura nel passaggio dalla fase di accelerazione,  a quella di frenata e cambio di trasmissione. Le ruote anteriori della NSX sono comandate da due motori elettrici indipendenti di elevata potenza, in grado di fornire una risposta istantanea della coppia e una distribuzione dinamica della stessa da sinistra a destra.

NSX impiega i motori elettrici anteriori per la distribuzione dinamica della coppia oltre che per il miglioramento dell’accelerazione e delle prestazioni di frenata. Il risultato? Prestazioni alla partenza e capacità di manovra istantanee che sembrano anticipare l’intenzione del conducente. NSX è stata sottoposta a numerosi test su alcuni dei più difficili circuiti di gara al mondo, incluso il noto Nürburgring Nordschleife.

 

Corpo vettura avanzato e realizzato con diversi materiali

Sulla scia della NSX originale, prima super car al mondo completamente in alluminio, la nuova NSX dispone di una carrozzeria innovativa composta da diversi materiali con applicazioni e sistemi di costruzione unici al mondo.

La carrozzeria della NSX adotta un’intelaiatura con telaio interno in alluminio, acciaio a ultra-elevata resistenza e altri materiali avanzati. Ancorate da un pianale in fibra di carbonio, le forze di flessione e torsione sono assorbite interamente dalla struttura ultra-rigida che utilizza inoltre avanzate tecnologie di raccordo.

La NSX impiega inoltre una tecnologia leader al mondo che unisce la flessibilità di produzione e progettazione del processo di colata alla forza e proprietà di allungamento di un  materiale forgiato, favorendo una riduzione significativa di peso. I pannelli della carrozzeria sono composti in alluminio e in laminato composito (Sheet moulding compound, SMC).

 

Pacchetto Sportivo Avanzato per eccezionali prestazioni dinamiche

NSX presenta un avanzato pacchetto sportivo in cui i maggiori componenti del gruppo propulsore – il propulsore montato in posizione centrale, la coppia di motori anteriori, l’unità di controllo della potenza e la batteria Sport Hybrid – sono stati ottimizzati per concentrare la massa verso il basso e al centro del veicolo e migliorare ulteriormente l’equilibrio e la capacità dinamica di risposta. Unendo queste caratteristiche ad una carrozzeria leggerissima, NSX può così vantare il centro di gravità più basso della sua categoria.

NSX utilizza sospensioni anteriori e posteriori in alluminio e completamente indipendenti e la forte potenza viene liberata sull’asfalto attraverso pneumatici ContiSportContact™ ad elevate prestazioni: 245/35Z R19 sulla parte anteriore e 295/30Z R20 sul retro, montati su cerchi in lega di alluminio da 19 x 8,5″ sulla parte anteriore e da 20 x 11″ sul retro.

Le prestazioni in frenata potenti e sicure sono garantite da pinze monoblocco posteriori a quattro pistoni e anteriori a sei pistoni con prestazioni ultra-elevate dei freni a disco in carbonio-ceramica.

La capacità di manovra è notevolmente potenziata dal sistema Sport Hybrid Super-Handling All Wheel Drive (Sport Hybrid SH-AWD) sviluppato da Honda e in grado di garantire una risposta immediata a tutti gli input del guidatore (sterzo, frenata e accelerazione) ed elevate prestazioni di stabilità, controllo e innesto della trazione integrale. Il sistema Agile Handling Assist (AHA) sfrutta la leggera applicazione della coppia di frenata per migliorare ulteriormente la stabilità dinamica.

Tramite il sistema dinamico integrato (Integrated Dynamics System) di NSX è possibile attivare le seguenti modalità: Quiet, Sport, Sport+ e Track. Il sistema regola la risposta di propulsore, motore, trasmissione e telaio, oltre al livello di rumorosità del propulsore, in base alle necessità del conducente ed al contesto di guida. La modalità silenziosa attiva la guida elettrica a basse velocità e per brevi periodi di tempo. La risposta dinamica del veicolo diventa sempre più netta se si passa dalla modalità Sport a Sport+ e, quindi, alla modalità Track dove la NSX rivelerà la gamma completa delle proprie prestazioni.

NSX dispone inoltre di una funzione di “lancio” per ottimizzare le capacità di accelerazione da ferma, grazie alla spinta del propulsore e dei tre motori elettrici.

 

Nuovo stabilimento di produzione

NSX verrà costruita esclusivamente presso il Performance Manufacturing Centre (PMC) di Marysville, in Ohio, dove circa 100 specialisti altamente qualificati nella produzione di nicchia si dedicheranno allo sviluppo totale della carrozzeria ed alle fasi di verniciatura e assemblaggio finale.

Il centro PMC e le relative procedure sono stati sviluppati per integrare alla perfezione tecnologia e capacità artigianale adottando un approccio del tutto nuovo alla produzione. Eseguendo la costruzione della carrozzeria internamente, Honda può mantenere il controllo completo sulla qualità complessiva della vettura e su elementi quali forza critica, accuratezza delle sospensioni, innesti e rifiniture, dalla fase iniziale a quella finale di montaggio.

Il team di produzione del centro PMC adotterà tecniche innovative per offrire una capacità artigianale di nuova generazione e qualità leader al mondo nel campo della produzione di vetture super car specializzate.

 

Foto Honda NSX Hybrid

.

 

Share and Enjoy

  • Google Plus
  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon

TAGS: honda fcv honda nsx salone ginevra

Lascia una risposta

 
Pinterest