Secondo FCA il futuro è nelle fuel cell

Secondo FCA il futuro è nelle fuel cell

29 lug, 2015

Secondo Fiat Chrysler le celle a combustibile sono il futuro ma non le batterie

di Stephen Edelstein

Fonte: Green Car Reports

 

28 Luglio 2015. Diverse aziende hanno manifestato entusiasmo per le auto elettrica, ma Fiat Chrysler Automobiles (), non è una di loro (ndr: come non lo è mai stata).

Sei anni dopo aver ucciso il suo progetto pre-fallimentare che ha mostrato una serie di concept car plug-in, FCA ancora non offre alcun modello di vettura plug-in tradizionale.

Ghibli 2015

La sua sola produzione di auto elettrica è la Fiat 500e ed il CEO della FCA Sergio Marchionne non ha fatto mistero del fatto che quel modello è solo una “macchina di conformità”, costruita per soddisfare il mandato delle emissioni zero della California.

E’ un atteggiamento che apparentemente è condiviso oltre la catena di comando.

Le celle a combustibile ad idrogeno sono una scelta migliore per il futuro del powertrain rispetto alle batterie, ha detto il Chief Technology Officer FCA in una recente intervista alla rivista Motor Trend.

Wester è anche l’Amministratore Delegato di Maserati e Alfa Romeo e nell’ocassione stava parlando riguardo possibili propulsori alternativi per quelle marche.

“Che diavolo vuoi con 400 chili (882 libbre) di batterie in giro?”  ha detto Wester in materia di elettrificazione.

Maserati GranTurismo

Ha anche detto che i propulsori ibridi sarà il modo di Maserati di rispettre le norme sulle emissioni globali, con le celle a combustibile a seguire in un “lontano futuro”.

I propulsori a Fuel-cell saranno più facili da costruire, anche con una batteria di piccola capacità di potenza in più, ha sostenuto.

Wester ha anche respinto la questione di come sarebbero state costruite le infrastrutture di rifornimento di idrogeno per sostenere queste vetture e ha minimizzato riguardo la maggior facilità di installazione di stazioni di ricarica per le auto elettriche.

In risposta ad un punto fatto dall’intervistatore, ha detto che non ci sono davvero prese elettriche ovunque.

Al che l’intervistatore ha risposto al fuoco, “Questione di semantica”.

Wester ha inoltre affermato che l’uso continuato dei combustibili fossili per generare elettricità in definitiva fa che le auto elettriche siano meno verdi rispetto ai veicoli a celle a combustibile.

Quando è stato chiesto se l’energia elettrica necessaria per estrarre l’idrogeno da composti esistenti sommando l’energia necessaria per l’immagazzinaggio ed il trasporto – Wester ha soltanto detto all’intervistatore “True” (“Vero”).

A corto termine, Wester ha detto che Maserati si concentrerà sul miglioramento dell’efficienza dei propri standard dei motori a combustione interna, per poi passare agli ibridi.

Maserati può anche ridimensionare gli attuali motori V-8 e V-6 fino a che non influisca al target del marchio.

“Non vedo per il momento, la vendita di un quattro cilindri Maserati”, ha detto Wester, anche se potrebbe diventare un’opzione se gli elevati prezzi del carburante lo richiedessero.

Al di fuori delle elite dei marchi italiani, FCA si aspetta anche di lanciare una versione ibrida plug-in della prossima Minivan Chrysler Town & Country.

Questo modello potrebbe debuttare con il resto della gamma Town&Country nel 2016 al Detroit Auto Show, e può essere seguito da un secondo modello plug-in – probabilmente un SUV Jeep.

Share and Enjoy

  • Google Plus
  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon

TAGS: envi FCA Harald Wester maserati

Lascia una risposta

 
Pinterest