Palladio e acido formico per fuel cell

Palladio e acido formico per fuel cell

20 apr, 2011

Fonte: Nature Nanotechnology

In una ricerca pubblicata sulla rivista Nature Nanotechnology è stato dimostrato come mediante l’applicazione di uno strato atomico di posto su particelle d’argento si può creare un catalizzatoreper trasformare l’ in idrogeno.

Nonostante tutti i tipi di calcoli interminabili che indicano il contrario, l’idrogeno è infiammabile e non è facile da immagazzinare, ma il più sicuro è facile e nell’acido formico.

L’acido formico (HCOOH) ha un grande potenziale come fonte in loco di idrogeno per celle a combustibile, perché offre alta densità di energia, non è tossico e può essere utilizzato in maniera sicura in soluzione acquosa “.

Edman Tsang del Dipartimento Oxford University di Chimica aggiunge la segnalazione dell’articolo sulla ricerca “che lo stoccaggio e la manipolazione di liquidi organici, come l’acido formico, è molto più facile e più sicura dello stoccaggio dell’idrogeno”.

Il risultato principale della ricerca è stato la determinazione che le nanoparticelle d’argento sottostante migliorano le proprietà catalitiche di palladio. Tsang ritiene che questi catalizzatori evoluti potrebbero “consentire la produzione di idrogeno dal combustibile liquido, immagazzinato in una cartuccia usa e getta o riciclata, e permetterebbe la creazione di celle a combustibile in miniatura a tutto vantaggio dai telefoni cellulari ai computer portatili “.

Tsang ammette: “Ci sono ancora molti ostacoli prima di poter ottenere un dispositivo reale, ma stiamo esaminando la possibilità di utilizzare questa nuova tecnologia per sostituire la batteria al litio con una tecnologia alternativa che ha una durata più lunga e un impatto minore sull’ambiente”

 

Share and Enjoy

  • Google Plus
  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon

TAGS: acido formico nanotecnologie palladio

Lascia una risposta

 
Pinterest