Nuove stazioni rifornimento idrogeno in Germania

Nuove stazioni rifornimento idrogeno in Germania

3 ago, 2017

e : nuove stazioni di rifornimento idrogeno per il sudovest della Germania

• La rete di stazioni di rifornimento di idrogeno (H2) in Germania cresce di 32 postazioni

• Daimler, Linde e Shell riaffermano il loro impegno per il combustibile pulito H2

• Fino a 400 stazioni di servizio previste entro il 2023 come parte della joint venture

• Il governo tedesco supporta attivamente lo sviluppo delle infrastrutture

Fonte: Daimler AG

 

Sindelfingen e Pforzheim, Germania. 31 Luglio 2017. La rete H2 di stazioni di rifornimento idrogeno della Germania sta crescendo ad un ritmo importante. Dopo l’apertura di stazioni a Wiesbaden ed a Francoforte nel mese di giugno, Daimler, Shell e Linde hanno commissionato altre due stazioni di rifornimento idrogeno a Sindelfingen e Pforzheim. Ciò porta il numero di opzioni per rifornire di carburante le automobili ad idrogeno a in Baden-Württemberg a nove, rendendo lo Stato federale la regione H2 leader della Germania. Le aperture rappresentano un altro passo negli sforzi dei partner verso la creazione di una rete nazionale di approvvigionamento H2.

I nuovi siti si trovano comodamente sulle autostrade A8 (Pforzheim) ed A81 (Sindelfingen), in punti di intersezione chiave per i percorsi di traffico nella Germania sud-occidentale. La stazione H2 di Sindelfingen si trova in prossimità dello storico impianto di produzione di veicoli Daimler, che ospita il centro di ricerca e sviluppo dell’azienda, la cui responsabilità comprende la supervisione dello sviluppo della prossima generazione di veicoli a celle a combustibile Mercedes-Benz basati sulla GLC.

Daimler è il costruttore delle due stazioni di idrogeno; la loro innovativa tecnologia di riempimento H2 proviene dalla società di tecnologia Linde. Entrambi sono situati presso le stazioni di servizio Shell. Tutte e tre le società sono partner della joint venture H2 Mobility, che sta lavorando per espandere l’infrastruttura di idrogeno in Germania.

Garantire il successo della mobilità di idrogeno richiede la fornitura simultanea di una gamma attraente di veicoli a celle a combustibile e la necessaria infrastruttura di alimentazione. La Germania ha attualmente un totale di 32 stazioni di rifornimento di idrogeno in servizio, sponsorizzate dal governo tedesco tramite il suo programma nazionale di innovazione per l’idrogeno e la tecnologia dei combustibili (NIP). Complessivamente, il governo tedesco ha contribuito con 1,8 milioni di euro alla costruzione delle due nuove stazioni. Entro il 2018, il piano è quello di avere 100 stazioni di rifornimento. Il progetto dimostrativo del Clean Energy Partnership (CEP) ha posto le basi per l’espansione dell’infrastruttura di idrogeno della Germania, stabilendo standard e norme comuni.

Le due stazioni di idrogeno più recenti di Baden-Württemberg presentano una tecnologia all’avanguardia e un’esperienza intuitiva di rifornimento di carburante per i conducenti, simile ai veicoli convenzionali. Il processo di rifornimento richiede tra tre e cinque minuti. Adesso Sindelfingen e Pforzheim hanno la capacità di servire 40 auto a idrogeno ogni giorno.

Un veicolo a celle a combustibile a idrogeno non emette inquinanti locali o anidride carbonica (CO2). Un certo numero di produttori già offrono tali veicoli, con un’autonomia operativa compresa tra 500 e 700 chilometri. Daimler AG presenterà la sua ultima generazione di veicoli sulla base della Mercedes-Benz GLC nei prossimi mesi di quest’anno.

L’idrogeno svolge un ruolo importante nel dibattito su come la Germania può raggiungere i propri obiettivi climatici. È una delle opzioni per estendere l’offerta di combustibile nel settore dei trasporti in modo compatibile con i problemi climatici, poiché le emissioni di CO2 dannose per il clima possono essere ridotte in modo significativo utilizzando l’idrogeno prodotto da energia rinnovabile.

Prospettiva

Altre stazioni di idrogeno sono attualmente in fase di progettazione o sono in costruzione in Germania. Quest’anno, per esempio, le stazioni di ricarica a Wendlingen, Karlsruhe, Monaco di Baviera, Brema e Kassel dovranno essere inaugurate.

H2 Mobility ha recentemente richiesto suggerimenti per altri siti di stazione di servizio: diverse stazioni dovranno essere costruite in regioni con le potenziali maggiori vendite di idrogeno per numero di automobili a carburante (700 bar).

Numerosi ospiti all’apertura

Molti rappresentanti delle comunità politiche e commerciali di Sindelfingen e di Pforzheim sono arrivati ​​all’apertura delle stazioni:

, segretario di Stato parlamentare presso il ministro federale per il traffico e l’infrastruttura digitale:

“Soprattutto, l’elettromobilità con le celle a combustibile significa mobilità pulita, rifornimento rapido e lunga autonomia. Per avere più di queste vetture sulle nostre strade, abbiamo bisogno di una grande rete di rifornimento H2 in Germania – nelle aree metropolitane, lungo le nostre autostrade, ma anche ovunque. L’integrazione delle stazioni H2 nelle stazioni di servizio convenzionali è un passo importante “.

, responsabile e sviluppo e-Drive, Daimler AG:

“Il nostro nuovo veicolo a celle a combustibile basato sul Mercedes-Benz GLC è sul blocco di partenza. Naturalmente, se è una vera alternativa per i clienti, è necessaria una rete completa di stazioni di servizio H2. Insieme alla nostra partnership H2 Mobility, stiamo lavorando intensamente all’ampliamento della rete. Le emissioni zero e la mobilità a lungo raggio ci saranno presto in Germania.”

, Presidente e CEO, Shell Deutschland Oil GmbH:

“L’idrogeno è una tecnologia molto promettente e l’H2 è un combustibile del futuro. Ci aspettiamo che questo sistema di trasmissione alternativa abbia un ruolo sempre più importante in mercati come la Germania, l’Inghilterra, il Benelux e gli Stati Uniti. In Shell, abbiamo questo come target.”

, responsabile delle soluzioni idrogeno, :

“Grazie a numerose nuove aperture negli ultimi mesi e anni, Baden-Württemberg è oggi la regione di idrogeno numero uno della Germania. Possiamo anche aumentare la capacità di rifornimento delle nostre stazioni secondo le necessità, perciò sentiamo che l’infrastruttura locale è ben attrezzata per l’imminente lancio di nuovi modelli attraenti di veicoli a celle a combustibile. Continueremo inoltre a lavorare con i nostri partner per accelerare la costruzione della rete in tutta la Germania e oltre “.

 

In English

New Hydrogen filling stations in Germany

Sindelfingen and Pforzheim: new hydrogen filling stations for Southwestern Germany

Germany’s network of hydrogen (H2) filling stations grows to 32 locations

Daimler, Linde and Shell reaffirm their commitment to clean fuel H2

As many as 400 service stations planned by 2023 as part of the H2 Mobility Joint Venture

German government actively supports infrastructure development

Source: Daimler AG

Sindelfingen and Pforzheim, Germany. 31 July 2017. Germany’s H2 filling station network is growing at an increasing pace. After the opening of stations in Wiesbaden and Frankfurt in June, Daimler, Shell and Linde have now commissioned two more hydrogen stations in Sindelfingen and Pforzheim. This brings the number of fuelling options for emission-free fuel-cell cars in Baden-Württemberg to nine, making the federal state Germany’s leading H2 region. The openings are another step in the partners’ efforts towards establishing a nationwide H2 supply network.

The new sites are conveniently located on the A8 (Pforzheim) and A81 (Sindelfingen) motorways, at key intersection points for traffic routes in southwestern Germany. The Sindelfingen H2 station is located near the historic Daimler vehicle production plant, which houses the company’s research and development centre, whose responsibilities include overseeing the development of the next generation of Mercedes-Benz vehicles based on the GLC.

Daimler is the builder of the two hydrogen stations; their innovative H2 filling technology comes from the technology company Linde. Both are located at Shell service stations. All three companies are partners in the H2 Mobility joint venture, which is working to expanding the hydrogen infrastructure in Germany.

Ensuring the success of hydrogen mobility requires the simultaneous provision of an attractive range of fuel-cell vehicles as well as the necessary fuelling infrastructure. Germany currently has a total of 32 hydrogen refuelling stations in operation, sponsored by the German government via its National Innovation Programme for Hydrogen and Fuel Cell Technology (NIP). Altogether, the German government contributed 1.8 million euros to the construction of the two new stations. By 2018, the plan is to have 100 filling stations. The Clean Energy Partnership (CEP) demonstration project laid the foundations for the expansion of Germany’s hydrogen infrastructure by establishing common standards and norms.

The two latest hydrogen stations in Baden-Württemberg feature state-of-the-art technology and an intuitive fuelling experience for drivers, similar to refuelling conventional vehicles. The refuelling process takes between three and five minutes to complete. Sindelfingen and Pforzheim each have the capacity to serve 40 hydrogen-powered cars per day from now on.

A hydrogen-powered fuel-cell vehicle emits no local pollutants or carbon dioxide (CO2). A number of manufacturers already offer such vehicles, with an operating range of between 500 and 700 kilometres. Daimler AG will present its latest generation of vehicles based on the Mercedes-Benz GLC later this year.

Hydrogen plays an important role in the debate on how Germany can achieve its climate goals. It is one of the options for extending the fuel supply in the transport sector in a climate-friendly manner, because climate-damaging CO2 emissions can be significantly reduced by using hydrogen generated produced with renewable energy.

Outlook

Other hydrogen stations are currently at the planning stage or under construction in Germany. This year, for example, filling stations in Wendlingen, Karlsruhe, Munich, Bremen and Kassel are to follow.

H2 Mobility just recently called for suggestions for other service station sites: several stations are to be built in regions with the largest potential hydrogen sales by number of fuel-cell cars (700 bar).

Numerous guests at the opening

Many representatives from Sindelfingen and Pforzheim’s political and business communities came to the opening of the stations:

Norbert Barthle, Parliamentary State Secretary at the Federal Minister for Traffic and Digital Infrastructure:

“Above all, electromobility with fuel cells means clean mobility, quick refuelling and long ranges. To get more of these cars on our roads, we need a large H2 refuelling network in Germany – in metropolitan areas, along our motorways, but also everywhere else. Integrating H2 stations into conventional service stations is an important step.”

Jochen Hermann, Head of CASE and e-Drive Development, Daimler AG:

“Our new fuel-cell vehicle based on the Mercedes-Benz GLC is on the starting block. Of course, if it is to be a real alternative for customers, a comprehensive H2 service station network is needed. Together with our partner H2 Mobility, we are working intensively on expanding the network. Zero-emissions, long-range mobility will soon be a reality in Germany.”

Stijn van Els, Chairman & CEO, Shell Deutschland Oil GmbH:

“Hydrogen is a very promising technology, and H2 a fuel of the future. We expect that this alternative drive system will play an increasingly important role in markets like Germany, England, Benelux and the USA. At Shell, we are on target.”

Markus Bachmeier, Head of Hydrogen Solutions, Linde AG:

“Thanks to numerous new openings in recent months and years, Baden-Württemberg is now Germany’s number-one hydrogen region. We can even increase the fuelling capacity of our stations as needed, so we feel the local infrastructure is well-equipped for the imminent market launch of new, attractive fuel-cell models. We will also continue to work with our partners to accelerate the construction of the network throughout Germany and beyond.”

.

Share and Enjoy

  • Google Plus
  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon

TAGS: case CEO Shell Deutschland Oil GmbH fuel cell H2 Mobility Jochen Hermann linde ag Markus Bachmeier Norbert Barthle pforzheim sindelfingen Stijn van Els

Lascia una risposta

 
Pinterest