Nuove stazioni di idrogeno collegano il sud e nord della Germania

Nuove stazioni di idrogeno collegano il sud e nord della Germania

15 giu, 2017

Francoforte e Wiesbaden: nuove stazioni di rifornimento idrogeno collegano la Germania nord e sud

• I partner aprono due nuove stazioni di idrogeno (H2) nella zona del Reno-Main

• La rete tedesca di stazioni di rifornimento H2 cresce a 30 unità

• Fino a 400 stazioni previste per il 2023

• Il governo tedesco contribuisce con 1,6 milioni di euro

Fonte: AG

 

Francoforte e Wiesbaden, Geremania. 14 giugno 2017. I veicoli elettrici ed a celle a combustibile sono benvenuti: la joint venture H2 Mobility Deutschland ed i suoi partner , Daimler, Linde e ufficialmente hanno aperto oggi due nuove stazioni di rifornimento di idrogeno a Francoforte e Wiesbaden. Lo stato federale tedesco dell’Assia ha ora un totale di cinque stazioni di ricarica H2 per veicoli a celle a combustibile senza emissioni. Con queste nuove stazioni, i partner si sono spostati ancora un altro passo avanti verso una rete nazionale di approvvigionamento di H2. I nuovi siti sono entrambi convenientemente situati direttamente sulle autostrade A661 ed A66 nei punti chiave di intersezione per le persone che vanno da nord a sud attraverso la Germania.

H2 Mobility ha commissionato la nuova stazione di idrogeno nella Hanauer Landstrasse 334 di Francoforte, mentre è il proprietario della stazione di rifornimento della Borsigstrasse 1 di Wiesbaden. L’innovativa tecnologia di movimentazione H2 proviene da due dei grandi nomi di questo settore: Air Liquide e Linde. Entrambe le stazioni si trovano nei locali Shell.

Se la mobilità dell’idrogeno è un successo, il mercato deve offrire una gamma interessante di veicoli a celle a combustibile accanto ad un’infrastruttura di rifornimento complementare. Grazie al sostegno finanziario del governo tedesco attraverso il suo programma nazionale di innovazione per l’idrogeno e la tecnologia dei combustibili (NIP), la Germania ha ora un totale di 30 stazioni di rifornimento di idrogeno. Nel complesso, il governo tedesco ha investito circa 1,6 milioni di euro nelle due nuove stazioni. Entro il 2018, ci dovrebbero già essere 100 stazioni. La pietra angolare per l’espansione dell’infrastruttura di idrogeno della Germania è stata stabilita dal progetto dimostrativo Clean Energy Partnership (CEP) che stabilisce regolamenti e norme comuni.

Le due stazioni di rifornimento H2 a Wiesbaden e Francoforte offrono ai conducenti un’esperienza di rifornimento intuitiva simile a quella dei veicoli convenzionali. Ci vogliono da tre a cinque minuti per riempire un veicolo a celle a combustibile. Entrambe le stazioni hanno la capacità di servire 40 FCEV ogni giorno.

Un veicolo a celle a combustibile ad idrogeno non emette gas GHG o altri inquinanti. Alcuni produttori hanno già l’offerta di idrogeno FCEV in grado di percorrere tra 500 e 700 chilometri. Daimler AG sta per presentare quest’anno la sua ultima generazione di veicoli basata sul Mercedes-Benz GLC.

In Germania, l’idrogeno è particolarmente forte nel dibattito sul clima. Un’aggiunta ecologica alla gamma di combustibili offerti nel settore dei trasporti, l’idrogeno generato da fonti rinnovabili può comportare una notevole riduzione del volume di emissioni di CO2 nocive al clima.

Prospettiva

Attualmente, la Germania ha altre 27 stazioni di stoccaggio idrogeno funzionanti o in costruzione. Quest’anno, ad esempio, H2 Mobility e le sue società partner dovranno presentare stazioni di rifornimento a Kassel, Brema e Wendlingen. Ed altre sono previste nelle aree di Stoccarda, Karlsruhe e Monaco di Baviera.

Un’apertura attesa

Molti rappresentanti del settore della politica e dell’industria sono arrivati al lancio delle stazioni di Wiesbaden e di Francoforte:

, segretario di Stato parlamentare presso il Ministero Federale dei Trasporti e dell’Infrastruttura Digitale (BMVI)

“L’elettromibilità con le celle a combustibile significa essenzialmente la mobilità pulita, il rifornimento rapido e la percorrenza di lunga distanza. Per avere più di queste vetture sulle nostre strade, abbiamo bisogno di una grande rete di rifornimento H2 in Germania – nelle aree metropolitane, lungo le nostre autostrade ma anche ovunque. L’integrazione delle stazioni H2 nelle stazioni di servizio convenzionali è un passo importante per la mobilità dell’idrogeno.

, Presidente della Direzione Shell Deutschland Oil GmbH:

“La tecnologia dell’idrogeno è una tecnologia molto promettente e l‘H2 un combustibile del futuro. Riteniamo che questo sistema di trasmissione alternativa avrà un ruolo sempre più importante nei mercati come la Germania, l’Inghilterra, il Benelux e gli Stati Uniti dal 2020. Noi nella Shell siamo in target. “

Pierre-Etienne Franc, avanzati e tecnologie:

“L’energia dell’idrogeno contribuisce a decarbonizzare efficacemente il settore dei trasporti, che è una delle principali fonti di inquinamento atmosferico nelle nostre città. Insieme, l’industria e il governo hanno fatto un forte impegno per accelerare l’impiego dell’idrogeno per una mobilità più pulita in Germania. In qualità di partner fondatore di H2 Mobility, Air Liquide porta la propria esperienza per sostenere la costruzione della più grande rete di stazioni di idrogeno a livello mondiale. Questa nuova stazione aperta con Shell a Francoforte è un’altra dimostrazione che l’idrogeno è ormai una realtà “.

Dr. , responsabile della tecnologia applicativa, Linde AG:

“Linde utilizza molti componenti di carburante idrogeno, modulari e compatti di proprietà brevettati che possono essere facilmente integrati nei layout delle stazioni esistenti. Ci dà piena fiducia che insieme ai nostri partner porteremo la mobilità idrogeno rispettosa dell’ambiente al livello successivo ».

Prof. Dr. , Direttore Fuel Cell a Daimler AG:

“Tutto è in atto per il lancio sul mercato di veicoli elettrici a cella a combustibile. Oggi la tecnologia è pronta per la produzione di serie e la rete della stazione di rifornimento H2 è in continua espansione. Grazie in gran parte al piano d’azione concreto messo insieme dalla nostra joint venture H2 Mobility, l’idrogeno è in pista per diventare un’opzione sempre più vitale per la mobilità quotidiana. Quest’anno stiamo raggiungengo il passo successivo alla e-mobility a lunga distanza nel segmento premium con il premier mondiale del nostro ultimo modello basato sulla Mercedes-Benz GLC. ‘

Nikolas Iwan, :

“La Germania è in procinto di diventare il protagonista nel settore dell’elettromobilità a idrogeno. Con le nostre prime 100 stazioni, stiamo costruendo la spina dorsale di un’infrastruttura di idrogeno a livello nazionale, indipendentemente dal numero di veicoli a celle a combustibile attualmente in circolazione. In linea con l’aumento del numero di veicoli, stiamo cercando di commissionare fino a 400 stazioni entro il 2023. H2 Mobility è un’azienda con un punto di vendita globale unico. La nostra priorità è costruire e gestire in modo affidabile le stazioni in quei posti dove i clienti avranno bisogno in futuro.

 

In English

New Hydrogen stations link north and south Germany

Frankfurt and Wiesbaden: New Hydrogen refuelling stations link north and south Germany

  • H2 MOBILITY partners open two new hydrogen (H2) stations in the Rhine-Main Area
  • German H2 refuelling station network grows to 30
  • Up to 400 stations scheduled for 2023
  • German government contributes EUR 1.6 million

Source: Daimler AG

Frankfurt and Wiesbaden, Germany. 14th June 2017. Fuel cell electric vehicles welcome: The joint venture H2 Mobility Deutschland and its partners Air Liquide, Daimler, Linde and Shell officially opened two new hydrogen refuelling stations today in Frankfurt and Wiesbaden. The German federal state of Hesse now has a total of five H2 filling stations for emission-free fuel cell vehicles. With these new stations, the partners have moved yet another step closer to a nationwide H2 supply network. The new sites are both conveniently located directly on the A661 and A66 motorways at key points of intersection for people driving from north to south through Germany.

H2 Mobility commissioned the new hydrogen station in Frankfurt’s Hanauer Landstrasse 334 while Daimler AG is the owner of the filling station in Wiesbaden’s Borsigstrasse 1. The innovative H2 handling technology hails from two of the big names in this sector: Air Liquide respectively Linde. Both stations are located on Shell premises.

If hydrogen mobility is to be a success, the market has to offer an attractive range of fuel cell vehicles alongside a complementary refuelling infrastructure. Thanks to financial support from the German government via its National Innovation Programme for Hydrogen and Fuel Cell Technology (NIP), Germany now has a total of 30 hydrogen refuelling stations. Overall, the German government has invested some EUR 1.6 million in the two new stations. By 2018, there should already be 100 stations. The cornerstone for the expansion of Germany’s hydrogen infrastructure was laid by the trailblazing demonstration project Clean Energy Partnership (CEP) which set out joint standards and norms.

The two cutting-edge H2 filling stations in Wiesbaden and Frankfurt offer drivers an intuitive fuelling experience similar to facilities for conventional vehicles. It takes between three to five minutes to fill up a fuel cell vehicle. Both stations have the capacity to serve 40 FCEVs every day.

A hydrogen-powered fuel cell vehicle does not emit any tailpipe GHGs or other pollutants. A number of manufacturers already have hydrogen FCEVs on offer with an operating range of between 500 and 700 kilometres.  Daimler AG is set to present its latest generation of vehicles based on the Mercedes-Benz GLC this year.

In Germany, hydrogen features particularly strongly in the climate debate. An eco-friendly addition to the range of fuels on offer in the transport sector, renewably generated hydrogen can bring about a substantial reduction in the volume of climate-noxious CO2 emissions.

Outlook

At present, Germany has another 27 hydrogen stations in the pipeline or under construction. This year, for example, H2 Mobility and its partner companies are due to unveil filling stations in Kassel, Bremen and Wendlingen. And more are planned for the Stuttgart, Karlsruhe and Munich areas.

A well-attended opening

Many representatives from the field of politics and industry came to the launch of the Wiesbaden and Frankfurt stations:

Norbert Barthle, Parliamentary State Secretary with Germany’s Federal Ministry of Transport and Digital Infrastructure (BMVI)

‘Electromobility with fuel cells essentially means clean mobility, quick refuelling and a long distance range. To get more of these cars on our roads, we need a large H2 refuelling network in Germany – in the metropolitan areas, along our motorways but also everywhere else, too. Integrating H2 stations in conventional petrol service stations is a major step forward for hydrogen mobility.

Stijn van Els, Management Board Chairman Shell Deutschland Oil GmbH:

‘Hydrogen technology is a very promising technology and H2 a fuel of the future. We believe this alternative drive system will play an increasingly important role in markets like Germany, England, Benelux and the USA as of 2020. We at Shell are on target.’

Pierre-Etienne Franc, Vice-President Air Liquide Advanced Business and Technologies:

Hydrogen energy contributes to efficiently decarbonise the transport sector, which is one of the main sources of air pollution in our cities. Together, industry and government has made a strong commitment to accelerate the deployment of hydrogen for cleaner mobility in Germany. As a founding partner of H2 Mobility, Air Liquide brings its expertise to support the construction of the world’s largest hydrogen station network. This new station opened with Shell in Frankfurt is another demonstration that hydrogen is now a reality.’

Dr. Mathias Kranz, Head of Application Technology, Linde AG:

‘Linde uses many proprietary, modular and compact hydrogen fuelling components that can easily be integrated into existing station layouts. This gives us full confidence that together with our partners we will take environmentally friendly hydrogen mobility to the next level.’

Prof. Dr. Christian Mohrdieck, Director Fuel Cell at Daimler AG:

“Everything is in place for the market launch of electric vehicles with fuel cell. Today the technology is ready for series production and the H2 refuelling station network is constantly expanding. Thanks in great part to the concrete action plan put together by our H2 Mobility Joint Venture, hydrogen is on track to become an increasingly viable option for everyday mobility. This year we are taking the next step to long-distance e-mobility in the premium segment with the world premier of our latest model based on the Mercedes-Benz GLC. ‘

Nikolas Iwan, Managing Director of H2 Mobility Deutschland GmbH:

‘Germany is on the way to becoming the lead player in the field of hydrogen-powered electromobility. With our first 100 stations, we are in the process of building the backbone of a nationwide hydrogen infrastructure, regardless of how many fuel cell vehicles are currently on the road. In keeping with the rise in the number of vehicles, we are looking to commission up to 400 stations by 2023. H2 Mobility is a company with a globally unique selling point. Our priority is to build and reliably operate stations in those places customers will need them in future.

.

Share and Enjoy

  • Google Plus
  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon

TAGS: air liquide Amministratore Delegato di H2 Mobility Deutschland GmbH Christian Mohrdieck daimler daimler ag Direttore Fuel Cell Daimler AG h2 H2 Mobility hydrogen linde Mathias Kranz Ministero Federale dei Trasporti e dell'Infrastruttura Digitale Nikolas Iwan Norbert Barthle Pierre Etienne Franc Presidente della Direzione Shell Deutschland Oil GmbH Shell Stijn van Els Vicepresidente Air Liquide Business

Lascia una risposta

 
Pinterest