Nuove stazioni d’idrogeno Daimler e Linde in Germania

Nuove stazioni d’idrogeno Daimler e Linde in Germania

10 ott, 2014

Grande coalizione per l’: , e partner di creare nuove stazioni di rifornimento di idrogeno in Germania

• L’iniziativa congiunta Daimler / Linde entra nella fase di attuazione

• 13 nuove sedi di rifornimento entro la fine del 2015

• Fissato l’approvvigionamento sostenibile di idrogeno (H2)

• Supportato dal Programma Innovazione Nazionale Tedesco (NIP)

Fonte: Daimler AG

 

 

Stoccarda e Monaco di Baviera, Germania. 8 ottobre 2014.  La casa automobilistica Daimler e la società di ingegneria e del gas del Gruppo Linde faranno coppia con le compagnie petrolifere e del gas , , e quest’anno in modo di aumentare significativamente il numero di stazioni di rifornimento di idrogeno in Germania.

A tal fine, le due società stanno investendo circa 10 milioni di euro in dieci stazioni di rifornimento ciascuna.

Il 29 settembre, la prima delle stazioni di rifornimento pubbliche Daimler e Linde-è stata avviata per alimentare i veicoli a ed è stata ufficialmente aperta presso una stazione di rifornimento Total multi-energia nella Jafféstrasse a Berlino-Charlottenburg.

Le altre stazioni che entreranno in funzione entro la fine del 2015 si troveranno nei seguenti luoghi:

TOTAL:

• Geiselwind, Baviera, sulla A3

• Fellbach, regione di Stoccarda

• Ulm

• Karlsruhe

• Neuruppin, Brandeburgo, sulla A24

• Colonia-Bonn

• centro di Berlino (aggiornamento della stazione di rifornimento già esistente a Holzmarktstrasse)

OMV:

• zona di Greater Monaco di Baviera

• zona di Greater Norimberga

• zona di Greater Stoccarda

AVIA:

• Stuttgart-Est

Hoyer:

• Leipzig, in prossimità della A14

 

“Siamo lieti di essere guida in questa espansione della rete di rifornimento H2 della Germania”, commenta il dottor , Responsabile Clean Energy & Innovation Management presso Linde. “Stiamo offrendo un prezioso contributo al successo della commercializzazione di veicoli a celle a combustibile, sostenendo iniziative come il Clean Energy Partnership (CEP) e ‘H2 Mobility’.”

“Non c’è dubbio che la tecnologia a celle a combustibile sta raggiungendo la maturità. Dal 2017, stiamo progettando di portare i veicoli a celle a combustibile a prezzi competitivi sul mercato. Così ora è il momento di costruire una infrastruttura di rifornimento a livello nazionale. L’obiettivo è quello di consentire agli automobilisti di raggiungere qualsiasi destinazione in Germania nei loro veicoli alimentati a idrogeno. Questa iniziativa è un enorme passo in avanti nel cammino di una rete H2 effettivamente nazionale”, afferma il professor , Vice Presidente del Gruppo di Ricerca & Sostenibilità e Chief Environmental Officer di Daimler AG.

I negoziati relativi ai dettagli e la costruzione delle rimanenti sette posizioni di rifornimento con i partner supplementari sono in fase avanzata.

La National Organisation Hydrogen and Fuel Cell Technology (NOW) sostiene il progetto nell’ambito del Programma Nazionale per l’Innovazione Tecnologia (NIP), dell’idrogeno e celle a combustibile.

Linde assicura già la metà dell’idrogeno per le stazioni di rifornimento esistenti da fonti “verdi”, e prevede di fornire le 20 nuove stazioni con idrogeno completamente pulito. Il gas è ottenuto da glicerolo grezzo – un sottoprodotto della produzione di biodiesel – in un impianto pilota dedicato nel centro di Linde gas a Leuna. L’idrogeno verde certificato ottenuto in questo modo produce molte meno emissioni di gas serra rispetto ai metodi convenzionali.

Linde ha anche altre fonti sostenibili a sua disposizione come bio gas naturale e l’elettrolisi dell’acqua utilizzando energia eolica, nell’ambito del progetto ‘H2BER’ ad esempio.

Dal 2017, Daimler AG ha in programma di portare i veicoli elettrici a fuel cell prodotti in serie a prezzi competitivi di mercato. Per accelerare l’ottimizzazione della tecnologia e minimizzare i costi di investimento, la società ha costituito un’alleanza con Ford e Nissan all’inizio del 2013 per lo sviluppo congiunto di un concetto di auto.

Gli esperti stimano che nel 2018, ben oltre dieci mila veicoli a celle a combustibile popoleranno le strade europee.

Entro la fine del 2015, il numero di stazioni di rifornimento H2 a sostegno di questa crescente flotta in Germania è impostato per raggiungere un totale di 50 con il sostegno del Ministero federale dei trasporti con le aziende e le organizzazioni partner.

Inoltre, l’iniziativa ‘H2 Mobility’, della quale sono anche partner Daimler, Linde, Total e OMV, hanno concordato lo scorso anno su un piano d’azione dettagliato per espandere la rete a circa 400 stazioni entro il 2023.

Nel luglio di quest’anno, Linde ha aperto il primo impianto di produzione su piccola scala al mondo per stazioni di rifornimento di idrogeno a Vienna.

 


Share and Enjoy

  • Google Plus
  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon

TAGS: Andreas Opfermann avia celle a combustibile daimler Herbert Kohler hoyer idrogeno linde OMV total

Lascia una risposta

 
Pinterest