Londra firma importante piano per l’idrogeno

Londra firma importante piano per l’idrogeno

15 mag, 2014

Leader mondiali firmano il piano di 31 milioni di sterline per rendere commerciale i veicoli ad idrogeno

I pionieri della tecnologia delle celle a combustibile nel progetto internazionale per l’idrogeno

Un pionieristico accordo di £ 31.000.000 è stato firmato lo scorso 3 aprile per rendere i veicoli a idrogeno una scelta valida ed ecologica per gli automobilisti di tutta Europa.

Fonte: HyFive

 

Londra, Gran Bretagna. 14 maggio 2014. I principali produttori di veicoli a motore, fornitori di combustibile idrogeno, il sindaco di Londra e imprese di consulenze energetiche di tutto il mondo stanno aderendo al progetto HyFive , il più grande del suo genere in Europa, dopo l’accordo firmato lo scorso 3 aprile al City Hall di Londra.

Cinque diversi produttori hanno deciso di distribuire un totale di 110 veicoli a celle a combustibile a idrogeno in diverse località europee (Bolzano, Copenaghen, Innsbruck, Londra, Monaco e Stoccarda) e sviluppare nuove di stazioni di rifornimento di idrogeno.

Si stanno cercando le location per l’allestimento di tre nuove stazioni di rifornimento di idrogeno a Londra, una ad Aarhus e Odense (Danimarca) e una a Innsbruck (Austria). Esse dovrebbero essere operative entro il 2015, anno in cui alcuni dei produttori del partenariato avranno iniziato a mettere in vendita le automobili alimentate ad idrogeno in alcuni mercati europei.

Utilizzando l’idrogeno come combustibile per generare energia elettrica, questi veicoli rivoluzionari non producono emissioni di scarico nocive – solo vapore acqueo. Essi hanno il potenziale di essere efficienti più del doppio rispetto i veicoli a propulsione convenzionale in quanto a consumo di carburante, oltre la marcia silenziosa.

Il sindaco di Londra sta coordinando il progetto di svariati milioni di sterline, che è stato sottoscritto da BMW, Daimler, Honda, Hyundai, Toyota e le aziende produttrici dell’idrogeno, tra cui Air Products, , , , OMV. Altri firmatari sono Element Energy, PE INTERNATIONAL, the Institute for Innovative Technology e l’European Fuel Cell and Hydrogen Joint Undertaking.

I costruttori di veicoli che fanno parte di questo progetto stanno lavorando sullo sviluppo e la dimostrazione di auto a celle a combustibile ad idrogeno. La prospettiva di questi è vista come un’alternativa sempre più accessibile, in modo particolare quando si abbasseranno i costi dell’attuale tecnologia che al momento ricadono sui veicoli alimentati a idrogeno.

I sostenitori segnalano il nuovo punto raggiunto dalla tecnologie per i tempi rapidi di rifornimento per auto a idrogeno e il loro potenziale di percorrere oltre 400 miglia (643 km) prima di dover essere nuovamente rifornito. Essi ritengono anche che le celle a combustibile avranno la possibilità di essere impiegate per equipaggiare veicoli più grandi quali autobus o camion.

Il sindaco di Londra, , ha dichiarato:

“Per vendere questa tecnologia abbiamo bisogno di dimostrare ai londinesi ed al resto del mondo che non è fantascienza. Con la costruzione dei veicoli e stazioni di rifornimento e consentendo alle persone di usare questi veicoli, saremo in grado di dimostrare che l’idrogeno è una valida opzione e che Londra è in prima linea negli sforzi per renderlo accessibile”.

Le infrastrutture dell’idrogeno saranno costruite in diversi paesi nel quadro di questo progetto europeo. Stazioni di rifornimento saranno costruite e gestite in Danimarca, Svezia, Germania, Austria e Italia, così come a Londra. Un vantaggio per la nuova tecnologia è che queste stazioni saranno costruite su parametri concordati a livello internazionale e gli standard di rifornimento di carburante saranno uguale per tutti. Tutti i partner del progetto affronteranno l’investimento iniziale per costruire piccoli gruppi di stazioni come chiave per acquisire le conoscenze di ricerca che intende dimostrare la fattibilità dei veicoli a idrogeno.

, vice sindaco di Londra per il Business e l’Enterprise, ha dichiarato:

“Questa tecnologia è stata inventata nel Regno Unito e Londra ha già un’ottima base di ricerca intorno all’idrogeno ed ai combustibili alternativi. Questo aggiunge una grande opportunità per molti nuovi posti di lavoro nel settore delle nuove tecnologie. Stiamo facendo tutto il possibile per assicurare che Londra sia pronta quando i primi veicoli a idrogeno saranno disponibili in commercio, che avverrà nel 2015. Siamo anche estremamente riconoscenti dell’impegno del e il sostegno al progetto HyFIVE ed i nostri piani a lungo termine per la tecnologia idrogeno Fuel Cell saranno una componente fondamentale del nostro sistema sicuro e conveniente per la fornitura di energia a basse emissioni di carbonio a Londra”.

, direttore esecutivo di , ha dichiarato:

“Con un totale di 110 FCEV e 6 nuove stazioni di rifornimento, HyFIVE rappresenterà il più grande singolo progetto di questo tipo finanziato dalla FCH JU. L’alto livello di questa tecnologia di trasporto a emissioni zero sarà presentato in 5 Stati membri dell’Unione Europea, garantendo così un’ampia copertura geografica. Inoltre, il progetto contribuirà anche alla formazione delle prime reti a livello locale necessarie a sostenere l’introduzione sul mercato di veicoli nei prossimi anni. Con la partecipazione di case automobilistiche leader e fornitori di infrastrutture, HyFIVE illustra l’impegno dei principali operatori industriali nell’UE e lo spirito di cooperazione che sono convinto consentirà il successo di queste tecnologie ” .

, presidente di Hyundai Motor Europe, ha dichiarato:

“I 15 partner del progetto HyFIVE lavoreranno insieme per far progredire la consapevolezza, la comprensione , la vitalità e la diffusione dei veicoli alimentati ad idrogeno a emissioni zero, come la Hyundai ix35 Fuel Cell. L’obiettivo collettivo a medio termine è quello di far crescere una rete di rifornimento pan-europea e assicurare che si vedano più veicoli sulla strada”.

Il Prof CBE, Chairman non esecutivo, del fornitore d’idrogeno ITM Power Plc, ha dichiarato:

“ITM Power è lieta di essere parte di questo entusiasmante progetto pan-europeo, offrendo tre nuove stazioni di rifornimento di idrogeno che verranno distribuiti a Londra. Queste tre nuove stazioni faranno parte di tre regioni europee nella distribuzione di sei nuove stazioni di rifornimento di idrogeno a 700bar e si incorporano ad altre 12 stazioni già esistenti nel progetto. Le reti di stazioni di rifornimento offrirà l’idrogeno come una scelta di rifornimento vero e proprio per gli utenti finali. Lavorare con gli altri partner del progetto, Air Products, Linde, OMV e Copenhagen Hydrogen Network, stimolerà la densità di rete necessaria per effettuare il rifornimento commerciale dell’idrogeno e dei veicoli a fuel cell”.

 


Share and Enjoy

  • Google Plus
  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon

TAGS: air products Bert De Colvenaer Boris Johnson Byung Kwon Rhim Copenhagen Hydrogen Network FCH JU Fuel Cells and Hydrogen Joint Undertaking HyFIVE hyundai ix35 fcev ITM Power Kit Malthouse linde OMV Roger Putnam sindaco londra vice sindaco londra

Un commento

  1. Ma non era molto costoso produrre e stoccare l’idrogeno? Genera veramente un impatto minore dal punto di vista ambientale se consideriamo tutta la filiera produttiva?
    Saluti
    Sara

Lascia una risposta

 
Pinterest