La mobilità elettrica sencondo il Gruppo Daimler

La mobilità elettrica sencondo il Gruppo Daimler

22 giu, 2016

Mercedes-Benz potenzia la propria offerta di vetture a zero emissioni di CO2

Fonte:

 

Stoccarda, Germania. 17 Giugno 2016. Nel 2007 Daimler è stato il primo Costruttore tedesco ad offrire una vettura elettrica di serie: smart fortwo electric drive. Nell’arco di pochi anni l’azienda ha introdotto sul mercato oltre dodici modelli, compresi van e truck, in grado di viaggiare in totale assenza di emissioni. Nell’immediato futuro è previsto un ulteriore ampliamento del portfolio: già entro quest’anno verrà introdotta la quarta generazione della smart, in versione fortwo e, per la prima volta, in versione forfour. Nel 2017 seguirà Mercedes-Benz GLC F-CELL, che sarà dotata dell’innovativa tecnologia a celle a combustibile plug-in. Un ulteriore e decisivo passo in avanti viene compiuto con lo sviluppo di un’architettura per vetture elettriche alimentate a batteria, implementabile su differenti modelli, il primo dei quali sarà lanciato sul mercato già entro la fine del decennio.

La riduzione delle emissioni di CO2 a livello di tutte le classi di veicoli è una priorità assoluta per Daimler AG. In quest’ottica gioca un ruolo decisivo la mobilità elettrica. Già oggi l’azienda ha introdotto sul mercato una molteplicità di veicoli elettrificati e il portfolio prodotti è destinato a crescere ancora. Thomas Weber, Membro del Board of Management di Daimler AG, Responsabile Group Research e Mercedes-Benz Cars Development, ha dichiarato così a riguardo: “La nostra roadmap è chiaramente definita. Oltre ai modelli ibridizzati ed a quelli con sistema a celle a combustibile, compiamo ora il grande passo che ci consentirà di utilizzare nel prossimo futuro anche la nostra architettura per veicoli elettrici alimentati esclusivamente a batteria. Puntiamo moltissimo sull’elettromobilità anche in termini di investimenti, nella convinzione che il mercato sia ormai maturo per simili soluzioni. Con le nostre nuove offerte di prodotti, desideriamo avvicinare ai veicoli elettrici anche i Clienti che finora non si sono mai accostati a questa forma di mobilità del futuro.”

smart: dal 2017 intera gamma disponibile anche in versione elettrica

In occasione del Salone di Parigi, a settembre del 2016 verranno presentate in anteprima mondiale smart fortwo coupé electric drive, smart fortwo cabrio electric drive e smart forfour electric drive. Con il debutto della quarta generazione della smart elettrica, smart sarà presto l’unico marchio automobilistico ad offrire la gamma completa dei propri modelli sia con motore a combustione sia con alimentazione elettrica integralmente a batteria. Il lancio della nuova smart fortwo electric drive è previsto entro la fine dell’anno sul mercato statunitense, dove circa il 25% di tutte le smart vendute è già dotato di alimentazione elettrica a batteria. Subito dopo, all’inizio del 2017, seguirà l’introduzione sul mercato europeo delle versioni due e quattro posti.

Le caratteristiche di marcia saranno quelle consuete, caratterizzate cioè da agilità e briosità, cui contribuisce anche il diametro di sterzata straordinariamente piccolo. Emblematico il caso della biposto, dove questo misura 6,95 m risultando così identico a quello della sorella con sistema di trazione convenzionale. Anche sul fronte della scelta dei colori e degli equipaggiamenti a richiesta, la versione elettrica è in grado di soddisfare le esigenze più disparate: per smart la mobilità del futuro è all’insegna della personalizzabile. Per chi sceglie un’ i tempi di ricarica sono molto importanti. Anche da questo punto di vista la nuova è molto più confortevole, poiché dotata di una batteria della società affiliata . All’azienda, con sede nella cittadina di Kamenz, in Sassonia, è affidata fin dal 2012 la produzione del ‘cuore elettrico’ della .

GLC F-CELL: la prima vettura a celle a combustibile con tecnologia plug-in

La tecnologia a celle a combustibile è parte integrante della strategia Daimler sul fronte sistemi di trazione. Tanto evidenti quanto molteplici i vantaggi: elevata autonomia a fronte, nel contempo, di brevi tempi di rifornimento ed ampie possibilità d’impiego, dal settore autovetture fino agli autobus per il trasporto urbano. Dal 2017 debutterà una nuova generazione di vetture, costruita sulla base della Mercedes-Benz GLC. Forti della collaborazione con i partner del competence network di Daimler, gli ingegneri Mercedes-Benz hanno sviluppato un nuovo sistema a celle a combustibile compatto che, per la prima volta, presenta dimensioni compatibili con i vani motore dei propulsori convenzionali.

Innovativa cifra caratteristica di tutta la prossima generazione delle vetture a celle a combustibile, GLC F-CELL disporrà di una grande batteria agli ioni di litio. L’accumulatore, circa nove kWh di potenza, serve come fonte supplementare di energia per il motore elettrico e, per la prima volta, può anche essere ricaricato dall’esterno con tecnologia plug-in. La combinazione di celle a combustibile e sistema batteria, insieme ad un’ulteriore evoluzione della strategia d’esercizio intelligente, consente di ottenere il massimo in termini di efficienza e comfort. In questo modo GLC F-CELL può raggiungere un’autonomia nel ciclo combinato di circa 500 km (ciclo NEDC). Il SUV, perfettamente adatto all’uso quotidiano ed alle famiglie, è prodotto nello stabilimento Mercedes-Benz di Brema, che è anche centro di competenza della serie.

Nel 2016 a Parigi: anticipazioni di una nuova era della mobilità elettrica

Daimler AG porrà presto la prossima, importante pietra miliare lungo la strada che conduce alla guida ad emissioni zero: i progettisti Mercedes-Benz stanno lavorando ad un innovativo concept intelligente: si tratta dell’architettura di una vettura elettrica alimentata esclusivamente a batteria, che potrà essere utilizzata su tutti i modelli di prossima uscita. Come già avvenuto con le concept car F 015 o F 125!, la nuova piattaforma sarà coerentemente sviluppata per consentire la trazione a batteria in totale assenza di emissioni.

Per l’implementazione nella produzione di serie, Mercedes-Benz si avvale, oltre che delle competenze interne dei settori sviluppo e produzione, anche della strategia modulare per i sistemi di trazione alternativa di Gruppo per tutte le serie di veicoli e dell’accesso diretto ai componenti chiave in tema di mobilità elettrica. La batteria agli ioni di litio ad alta efficienza realizzata della società affiliata Daimler Deutsche ACCUMOTIVE, in combinazione con l’intelligente strategia d’esercizio di Mercedes-Benz, consente di raggiungere per la prima volta un’autonomia di 500 km in modalità esclusivamente elettrica a batteria.

Il massimo comfort d’impiego e rifornimento è consentito dal sistema di ricarica rapida Combined Charging System (CCS), al suo debutto su questa innovativa vettura. Mercedes-Benz è così in grado di offrire una vettura elettrica di livello, senza compromessi nel segmento Premium oltre che antesignana di una nuova era della mobilità elettrica. L’anteprima mondiale è prevista in occasione del prossimo Salone dell’automobile di Parigi, mentre l’introduzione sul mercato avverrà entro la fine del decennio.

Una vasta offerta: ad oggi già numerosi i modelli ad alimentazione esclusivamente elettrica

Oltre alla Mercedes-Benz completamente elettrica Classe B Electric Drive, l’attuale offerta di Daimler comprende una serie di modelli ibridi plug-in in grado di soddisfare tutte le esigenze d’uso quotidiano in modalità solo elettrica. Per percorrenze superiori sono disponibili il motore a combustione o la combinazione di motore a combustione e motore elettrico. La strategia d’esercizio intelligente di Mercedes-Benz consente al sistema di ottenere in ogni situazione il massimo i termini di comfort ed efficienza. Il concept ibrido esprime al meglio i propri punti di forza soprattutto nel traffico cittadino, in cui l’esercizio del motore a combustione risulta necessariamente meno vantaggioso.

L’offensiva di questa modelli è già attualmente in corso: dopo S 500 e, C 350 e (berlina, station-wagon e a passo lungo per la Cina), GLE 500 e 4MATIC (SUV) e GLC 350 e 4MATIC, entro la fine dell’anno saranno disponibili nei Concessionari il settimo e l’ottavo modello: GLC Coupé 350 e 4MATIC ed E 350 e (per i dettagli consultare il relativo capitolo).

Dirigenti e collaboratori dell’azienda sperimentano per primi la mobilità elettrica

Dirigenti e collaboratori Daimler saranno i primi a toccare con mano la mobilità elettrica del futuro con vetture aziendali elettrificate. Nell’ambito di un progetto pilota condotto nell’area metropolitana di Stoccarda, da aprile del 2015 dirigenti di vario livello utilizzano come vettura aziendale la B 250 e ad alimentazione esclusivamente elettrica a batteria.

Quest’anno inoltre Daimler sta investendo ulteriori 30 milioni di euro nell’ampliamento della propria infrastruttura di ricarica in numerose sedi dell’azienda. Ciò agevola anche i dipendenti, che in quanto tali, beneficiano di un’offerta crescente di vetture con sistema di trazione alternativa (parzialmente o completamente elettrica) a condizioni estremamente vantaggiose. L’offerta spazia da smart fortwo electric drive, B 250 e, GLE 500 e e C 350 e.

Con il progetto di ricerca ‘charge@work’, fin dall’ottobre del 2013 è stata offerta ai collaboratori la possibilità di utilizzare auto elettriche, a fini sia lavorativi che privati, ed è stato parallelamente avviato l’ampliamento delle infrastrutture di ricarica aziendali. Da questa data, infatti, nelle sedi di Möhringen, Untertürkheim e Sindelfingen i dipendenti possono noleggiare una smart fortwo electric drive del parco veicoli aziendale per un fine settimana, una settimana o un intero mese. L’idea ha incontrato grande favore da parte degli interessati: in un solo anno e mezzo, il chilometraggio effettuato viaggiando a emissioni zero è stato di 40 volte la circonferenza della Terra.

Truck: test di flotta per il

Dal 2015 il truck leggero Fuso Canter E-Cell è impegnato in una sperimentazione commerciale di flotta. Il progetto, nato inizialmente nel Paese di produzione, il Portogallo, da aprile di quest’anno è stato esteso a ulteriori cinque veicoli di questo tipo, impiegati dalla città di Stoccarda e dall’azienda di soluzioni logistiche Hermes. L’energia necessaria non viene trasmessa all’asse posteriore dal tradizionale motore diesel, bensì da una catena cinematica elettrica, dove è all’opera un potente motore a magnete permanente da 110 kW (150 CV), che si avvale di un cambio monomarcia. 650 Nm di coppia regalano prestazioni di accelerazione analoghe a quelle di un’autovettura. La velocità massima del Canter E-Cell è limitata a 90 km/h come per tutti i veicoli di questa classe di peso. Le batterie (circa 600 kg di peso), regalano oltre 100 chilometri di autonomia, valore di fatto superiore alla percorrenza media giornaliera di numerosi truck leggeri impiegati nel servizio di distribuzione.

A partire dal 2010 sono stati costruiti ben 900 Vito elettrici E-Cell. Si tratta di un van progettato per garantire 900 kg di carico utile, il cui cofano ospita un motore elettrico, elettronica di potenza, convertitore e dispositivo per la ricarica dalla rete elettrica. Il motore elettrico eroga 60 kW di potenza a fronte di 280 Nm di coppia massima. Le potenti e robuste batterie di trazione agli ioni di litio alloggiate sotto il piano di carico vantano 36 kWh di capacità garantendo di fatto un’autonomia minima di 80 km.

Autobus: zero emissioni nel contesto urbano con celle a combustibile o alimentazione elettrica

Fin dal 2003 dodici Mercedes-Benz Citaro con sistema di propulsione a celle a combustibile sono stati impiegati con successo da altrettante società di trasporto pubblico distribuite in tre continenti.

Le prossime tappe sulla via del futuro si chiamano (con trazione elettrica a batteria) e (con sistema di propulsione a celle a combustibile). Ad accomunarli la stessa piattaforma elettrica, per una mobilità su misura, adattabile in modo specifico a ciascuna città e perfino ad ogni singola linea di autobus. Capacità delle batterie e tecnica di ricarica vengono appositamente studiate in funzione delle singole esigenze. La previsione: entro il 2030 il 70% di tutti i Citaro nuovi saranno dotati di alimentazione elettrica a zero emissioni locali.

La nuova smart electric drive

Piacere di guida a emissioni zero di quarta generazione

Grazie alla nuova smart electric drive, la mobilità elettrica non è mai stata così accessibile. Il piacere della guida a zero emissioni di quarta generazione non sarà affidato tuttavia unicamente a smart fortwo coupé e smart fortwo cabrio. A breve infatti è previsto il debutto della versione quattro posti smart forfour. smart sarà così il primo marchio automobilistico al mondo a disporre di un’intera gamma di modelli sia con sistemi di trazione tradizionali che completamente elettrici a batteria. La nuova famiglia di vetture elettriche smart verrà presentata in anteprima mondiale entro la fine dell’anno al Salone di Parigi.

“smart è stata pensata fin dall’inizio come vettura elettrica. Ecco perché il motto ‘living electric’ esprime bene il nostro ruolo di pionieri della mobilità elettrica”, ha dichiarato , . “Siamo pronti al lancio delle smart electric drive di ultima generazione e questo per il nostro portfolio prodotti completo, naturalmente: fortwo, forfour e cabrio, quest’ultima antesignana di una nuova dimensione della guida open air. In questo modo la city car per antonomasia verrà dotata della propulsione perfetta per la città garanzia di autentico piacere di guida a prezzi accessibili ed estremamente interessanti, soprattutto nei Paesi dove previste forme di agevolazione fiscale per l’acquisto”.

Le caratteristiche di marcia saranno quelle consuete, caratterizzate cioè da agilità e briosità, cui contribuisce anche il diametro di sterzata straordinariamente piccolo. Emblematico il caso della biposto, dove questo misura 6,95 m risultando così identico a quello della sorella con sistema di trazione convenzionale. Anche sul fronte della scelta dei colori e degli equipaggiamenti a richiesta, la versione elettrica è in grado di soddisfare le esigenze più disparate: per smart la mobilità del futuro è all’insegna della personalizzabile.

Per chi sceglie un’auto elettrica i tempi di ricarica sono molto importanti. Anche da questo punto di vista la nuova smart electric drive è molto più confortevole, poiché dotata di una batteria della società affiliata Daimler Deutsche ACCUMOTIVE. All’azienda, con sede nella cittadina di Kamenz, in Sassonia, è affidata fin dal 2012 la produzione del ‘cuore elettrico’ della smart electric drive. Grazie all’ingresso nel nuovo business degli accumulatori stazionari, anche le vetture smart electric drive possono contribuire ad interessanti sinergie. L’innovativo concept per ricambi e componenti ‘second-use’, sviluppato per gli accumulatori di energia, ad esempio, offre grandi prospettive per la mobilità sostenibile (v. capitolo ‘Accumulatori stazionari di energia’).

smart fortwo coupé electric drive, smart fortwo cabrio electric drive e smart forfour electric drive sono dotate dello stesso motore elettrico, che viene prodotto nello stabilimento Renault di Clèon, nel nord della Francia.

Dopo l’anteprima mondiale a Parigi, il lancio della nuova smart fortwo electric drive è previsto entro la fine dell’anno sul mercato statunitense, dove circa il 25% di tutte le smart vendute è già dotato di alimentazione elettrica a batteria. Subito dopo, all’inizio del 2017, seguirà l’introduzione sul mercato europeo delle versioni due e quattro posti.

Storia della mobilità elettrica smart

Dopo l’avvio del primo test di flotta per vetture a trazione elettrica, avvenuto a Londra nel 2007, smart ha assunto il ruolo di antesignana anche sul fronte della mobilità elettrica. Nell’ambito di questo test hanno viaggiato nella capitale britannica 100 vetture smart fortwo electric drive. Ed è stata subito cronaca di un successo annunciato.

Già alla fine del 2009 smart ha introdotto la seconda generazione della smart fortwo electric drive in ben 18 mercati. Obiettivo: queste auto dovevano consentire di raccogliere quante più esperienze possibili sul modo in cui i Clienti usano e ricaricano la loro vettura elettrica. Le richieste hanno superato ogni aspettativa. Invece dei 1.000 esemplari previsti, lo stabilimento di Hambach ha dovuto produrre oltre 2.000 smart fortwo electric drive.

Anche la terza generazione di smart fortwo electric drive, lanciata a giugno del 2012, ha incontrato grande favore da parte del pubblico grazie alla suo innovativo e avveniristico sistema di propulsione. Nel 2013, inoltre, smart fortwo è stata la prima vettura europea completamente elettrica esportata in Cina. In breve tempo la smart elettrica si è affermata in Germania come leader nel mercato delle auto elettriche a batteria, con una quota del 40% circa, posizionamento confermato per tre anni di seguito.

Anche come parte integrante della flotta car2go, smart electric drive ha contribuito al successo del marchio con 1.400 vetture distribuite in tre città. Solo considerando l’utilizzo nella flotta car2go, le smart e hanno percorso oltre 35 milioni di km nelle impegnative condizioni dell’impiego quotidiano.

Mercedes-Benz GLC F-CELL

La cella a combustibile con connettore

La tecnologia a celle a combustibile è parte integrante della strategia Daimler sul fronte sistemi di trazione. Tanto evidenti quanto molteplici i vantaggi: elevata autonomia a fronte, nel contempo, di brevi tempi di rifornimento ed ampie possibilità d’impiego, dal settore autovetture fino agli autobus per il trasporto urbano. Dal 2017 debutterà una nuova generazione di vetture, costruita sulla base della Mercedes-Benz GLC. Forti della collaborazione con i partner del competence network di Daimler, gli ingegneri Mercedes-Benz hanno sviluppato un nuovo sistema a celle a combustibile compatto che, per la prima volta, presenta dimensioni compatibili con i vani motore dei propulsori convenzionali. Innovativa cifra caratteristica di tutta la prossima generazione delle vetture a celle a combustibile, GLC F-CELL disporrà di una grande batteria agli ioni di litio. L’accumulatore, circa nove kWh di potenza, serve come fonte supplementare di energia per il motore elettrico e, per la prima volta, può anche essere ricaricato dall’esterno con tecnologia plug-in. La combinazione di celle a combustibile e sistema batteria, insieme ad un’ulteriore evoluzione della strategia d’esercizio intelligente, consente di ottenere il massimo in termini di efficienza e comfort. In questo modo GLC F-CELL può raggiungere un’autonomia nel ciclo combinato di circa 500 km (ciclo NEDC).

Daimler punta sulla mobilità elettrica con cella a combustibile. Nel complesso, veicoli come Classe B F-CELL e l’autobus per il trasporto urbano Citaro FuelCELL-Hybrid hanno percorso nel frattempo oltre dodici milioni di chilometri, dimostrando chiaramente che questo tipo di trazione è pronto per essere commercializzato. Il prossimo balzo in avanti sotto il profilo tecnologico è imminente. Insieme ai partner della rete mondiale di esperti, Daimler AG ha sviluppato un sistema di celle di combustibile di nuova concezione che, essendo più compatto del 30% rispetto al componente precedente, può essere per la prima volta interamente ospitato nel vano motore. Gli sviluppatori delle celle di combustibili hanno ottenuto ottimi risultati anche sul fronte di prestazioni di marcia ed autonomia. I costi legati a queste innovative tecnologie sono stati poi notevolmente ridotti complice, ad esempio, la riduzione del 90% della quota di platino presente nello stack. A partire dal 2017, Daimler AG presenterà la nuova generazione di tecnologie per le celle di combustibile sulla base di Mercedes-Benz GLC.

Novità mondiale: il sistema di propulsione a celle di combustibile plug-in approda nella produzione di serie

Per la prima volta su un veicolo elettrico con cella a combustibile viene utilizzata anche una batteria agli ioni di litio per l’esercizio di marcia autonomo. La potente batteria vanta una capacità pari a ca. 9 kWh ed è sistemata nel posteriore del SUV, con minimo ingombro. Grazie ad essa, GLC F-CELL è in grado di percorrere fino a 50 km nel ciclo NEDC in modalità esclusivamente elettrica (a batteria) e può essere ricaricata in tutta comodità con una presa disponibile in commercio, un wallbox Mercedes-Benz o presso una stazione di carica pubblica. Due serbatoi rivestiti di fibre di carbonio, montati nel pianale della vettura, hanno una capacità di ca. 4 kg di idrogeno ciascuno. Grazie alla tecnologia di rifornimento standardizzata a 700 bar, bastano appena tre minuti per rifornire GLC F-CELL presso un’apposita colonnina. Così, sotto il profilo temporale, il processo di rifornimento non si distingue da quello di un’auto con motore a combustione.

La combinazione di cella a combustibile e batteria plug-in è una soluzione ideale considerato il graduale potenziamento dell’infrastruttura delle stazioni di rifornimento di idrogeno. Il sistema di propulsione a celle a combustibile plug-in all’avanguardia unisce i punti di forza delle due tecnologie che non producono emissioni, adattando sempre in modo ottimale l’uso di entrambe le fonti energetiche innovative alle situazioni di marcia grazie alla sua strategia di funzionamento intelligente. Così, ad esempio, il sistema dispone anche di una funzione di recupero dell’energia che consente di recuperare l’energia sviluppata in fase di frenata e decelerazione ed accumularla nella batteria. La GLC F-CELL raggiunge così un’autonomia di ca. 500 km nel ciclo combinato (NEDC).

Competence network internazionale: accesso alle tecnologie chiave

La strategia di Daimler AG comprende anche l’accesso a componenti chiave della mobilità elettrica. In fase di sviluppo e produzione dell’innovativo sistema di propulsione a celle a combustibile, Daimler AG conta su una competence network a livello internazionale. Il cuore della tecnologia, cioè lo stack di celle a combustibile, è stato progettato da Automotive Fuel Cell Cooperation (AFCC), la joint venture con sede a Vancouver (Canada) creata insieme al partner Ford. Lo stack viene poi prodotto nelle vicinanze, presso Mercedes-Benz Fuel Cell (MBFC).

Il lavoro di sviluppo dell’intero gruppo di celle a combustibile e del sistema di accumulo dell’idrogeno è stato curato dall’affiliata a Kirchheim/Nabern (Baden-Württemberg). Lo stabilimento Daimler di Untertürkheim è responsabile di un centro per il montaggio dei sistemi di celle a combustibile, sito anch’esso a Nabern. Il sistema di serbatoi dell’idrogeno, composto da elementi rivestiti di fibre di carbonio, è prodotto nello stabilimento Daimler di Mannheim, mentre la batteria agli ioni di litio è realizzata dall’affiliata Daimler Deutsche ACCUMOTIVE a Kamenz/Sachsen.

Al momento, Daimler si sta preparando per la produzione di serie di Mercedes-Benz GLC F-CELL. Il SUV, perfettamente adatto all’uso quotidiano ed alle famiglie, è prodotto nello stabilimento Mercedes-Benz di Brema, che è anche centro di competenza della serie. La commercializzazione di GLC è iniziata a luglio 2015. Il partner EDAG ha supportato lo stabilimento di Brema nell’integrazione del sistema di propulsione di GLC F-CELL e si stabilirà nelle immediate vicinanze del centro.

.

 

Share and Enjoy

  • Google Plus
  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon

TAGS: Annette Winkler auto elettrica Chief Executive Officer di smart Citaro E-CELL citaro F-CELL daimler ag daimler deutsche accumotive Daimler NuCellSys fuso canter e-cell mercedes benz glc f-cell smart electric drive

Lascia una risposta

 
Pinterest