GreenGT H2, auto da corsa ad idrogeno

GreenGT H2, auto da corsa ad idrogeno

2 ott, 2012

GreenGT H2

L’H2 GreenGT è il primo prototipo elettrico/idrogeno da competizione.

Fonte: Green GT

Parigi, Francia. 27 settembre2012. Il progetto GreenGT H2 è stato selezionato nel giugno 2011 dal francese Automobile Club de l’Ouest (ACO), come un progetto innovativo.

GreenGT è stato invitato a partecipare alla terza giornata dei test di giugno alle 24 Ore di Le Mans.

Considerando che l’autonomia delle batterie al litio ion è migliorata sensibilmente rispetto i prototipi precedenti, l’idrogeno è diventato ben presto l’opzione preferita nel GreenGT. Nel 2011, una cella a combustibile da 100 kW che poteva essere montata sia in vetture da competizione che nelle vetture stradali è stato sviluppato sotto la guida di GreenGT.

Questo sistema di è stato testato ed è ora operativo. Da allora, GreenGT ha iniziato la costruzione di un nuovo sistema di di alimentazione che fornisce una potenza nominale di 340kW, o 460 HP.

In parallelo, un nuovo e leggero powertrain bimotore, in grado di fornire fino a 400 kW o 540Hp, è stato sviluppato per questo prototipo. L’elettronica di controllo e la telemetria di ultima generazione garantiscono le migliori prestazioni del prototipo in pista.

Per garantire la conformità alle normative FIA e gli standard di sicurezza, è stato progettato un telaio specifico costruito per GreenGT da WR, ben noto ai fan di Le Mans, nel rispetto dei nuovi vincoli tecnici necessari per la GreenGT ei suoi concetti innovativi.

GreenGT H2 – scheda tecnica

Motore

Tipo 2 trifase a magneti permanenti motori sincroni Brusa.

Potenza 2 x 200 kW o 544 CV DIN. RPM: 13.500 giri / min max.

Coppia 4,000 Nm alle ruote.

Trasmissione

Modalità di trasmissione diretta senza frizione alle ruote posteriori.

Differenziale Tipo GreenGT elettronico brevettato

Tipo: 18 pile SymbioFCell. 340kW di potenza lineare. Sperimentale con membrada ad “alta temperatura”.

Montaggio ottimizzato con specifiche dell’aviazione, elementi di tipo leggero.

Gli elementi sono ottimizzati per un obiettivo minimo di funzionamento di 500 ore.

Il sistema di controllo del riciclo dell’aria e dell’idrogeno così come il raffreddamento e l’elettronica di controllo sono stati progettati per consentire l’uso della cella a combustibile senza le batteria tampone.

Alimentazione d’aria: elettrica , due turbocompressori.

Peso: 320 kg

Consumo: 12,5 kg di H2 all’ora (equivalente a 36 litri di benzina/gasolio)

Stoccaggio di idrogeno: 2 serbatoi da 160 litri i in fibra di carbonio e alluminio.

Quantità di idrogeno immagazzinato: circa 4 kg per serbatoio (equivalente a 25 litri di benzina/gasolio), con un’autonomia di circa 40 minuti.

Serbatoi ad alta pressione (350 bar) con un riduttore di pressione all’interno dei serbatoi, progettati per soddisfare gli standard di settore. La loro struttura è in grado di sopportare impatti tre volte superiori a quelle delle specifiche richieste dalla FIA.

Telaio

Corpo: a doppio corpo e crash box, realizzato in fibre composite di carbonio

Carrozzeria: Realizzato in fibre composite di carbonio

Sospensioni: forcella in acciaio doppio e puntali anteriori e posteriori

Freni: pinze Brembo con dischi in carbonio e pastiglie

Ruote: BBS, 11×18, 13×18 anteriori posteriori

Dimensioni: Lunghezza / larghezza / altezza: 5150 x 2000 x 1200

Elettronica

Modulo completamente integrato, in base al tipo di corsa a bordo della CPU, per gestire la trasmissione completa GreenGT e permettere il “torque vectoring” alle ruote

Velocità massima: Circa 300 chilometri all’ora

Peso: 1240 kg

Scheda Tecnica

2011

21 luglio: Prima prova in galleria del vento in scala 1:1 a St Cyr

22 settembre: Seconda prova di galleria del vento

1 dicembre: Terza prova nella galleria del vento

2012

Marzo-aprile: cella di convalida del sistema di combustibile al banco di prova

Aprile-Maggio: assemblaggio del veicolo

Giugno: prove di crash test del telaio

Giugno-Agosto: programma di sviluppo e prove di pista

Obiettivi per il 2013

- Peso inferiore a 1000 kg

- Avere più di un’ora di autonomia

- Tempo sul giro inferiore a 4 minuti a Le Mans

Calendario

2012

2 giugno: Presentazione in anteprima mondiale durante la 24 Ore di Le Mans giornata di test

13-17 Giugno: l’H2 GreenGT in mostra a Le Mans 24 Ore – Le Village

Obiettivo

- Presentazione dinamica di H2 GreenGT il 25 agosto,

- In apertura della 6 Ore di Silverstone, Regno Unito,

- Nell’ambito del Campionato Mondiale Endurance (WEC)

2013

- La partecipazione alle 6 ore di Spa, Belgio

- La partecipazione alla 24 Ore di Le Mans

GreenGT H2 – Innovazioni

GreenGT, la cui specificità risiede nel suo ruolo di integratore, offre una soluzione innovativa per la densità di potenza e la resistenza dei suoi propulsori. Il nostro approccio, dettato dai vincoli della concorrenza, ci impone di fornire prodotti efficienti ed affidabili per i tempi brevi di consegna.

Le innovazioni sviluppate per il prototipo GreenGT H2:

1. Propulsore con una funzione di coppia differenziale (in attesa di brevetto).

2. Propulsore che incorpora un bimotore e convertitori elettrici.

3. Specifiche per la lubrificazione di un cambio elettrico progettato per basse temperature di esercizio (in attesa di brevetto).

4. Controllo centralizzato dell’elettronica e delle correnti ad alto voltaggio.

5. Celle a combustibile: ricircolo d’aria senza umidificatore.

6. Controllo dell’alimentazione dell’aria dalle cella a combustibile ai turbocompressori.

7. L’integrazione del sistema di alimentazione di idrogeno, compresa la riduzione della pressione, il riempimento, la termica e le funzioni di sicurezza meccaniche; con serbatoio di idrogeno estraibile.

8. Controllo termico della cella a combustibile.

9. Algoritmi, modalità operativa e controllo di potenza del motore e celle a combustibile senza batteria tampone.

10. Strumentazione specifica e dashboard per i veicoli elettrici.

11. Analisi dei modi di guasti e dello sviluppo di contromisure di sicurezza per i veicoli elettrici.

12. Regolazione separata della fornitura di energia elettrica per l’alimentazione e le funzioni di comando.

13. L’integrazione dei componenti di sicurezza dell’energia elettrica.

14. Cablaggio, interruttori e connettori specifici per i veicoli ad alta tensione dell’energia elettrica (> 400A e 400V).

15. Cassetta di sicurezza in Kevlar Nomex con alloggi per i componenti elettrici di potenza: la protezione degli occupanti e le persone in servizio.

GreenGT H2 – Punti di forza

“Una soluzione energetica pulita ed efficiente”

Fattibilità

La prima auto a battere il record 100km / h nel 1899 la “Jamais Contente” era elettrica! La cella a combustibile in sé è stata inventata nel 1839, ma in realtà è stata costruita per la prima volta dopo 120 anni! Oggi, i progressi della tecnologia hanno reso praticabile queste soluzione.

Sviluppo

Lo sviluppo del prototipo GreenGT H2 e la sua approvazione sono costati circa 5 milioni di euro. Con questo investimento, GreenGT persegue un duplice obiettivo: indicare la strada per il futuro del motore elettrico/idrogeno e di beneficiare di esperienza per la produzione in serie di propulsori ad alta potenza. I produttori di automobili ed i distributori petrolchimici, del gas e dell’elettricità stanno tutti attualmente costruendo nuovi modelli tecnici ed economici. Quindi questa è una zona con alto potenziale di crescita, grazie ai rapidi miglioramenti nei processi di fabbricazione e dei materiali, in particolare i polimeri ed i metalli.

Energy Independence

Conseguenze ecologiche, riserve in diminuzione e la dipendenza energetica sono tutti i problemi intrinseci legati ai combustibili fossili. L’idrogeno, invece, può essere prodotto semplicemente da acqua con pannelli solari, un elettrolizzatore e un compressore. L’idrogeno è quindi una soluzione energetica vera e indipendente, economica ed ecologica per la maggior parte dei Paesi.

Non inquinante: non ci sono emissioni di gas o CO2 o NOx o altri inquinanti durante il funzionamento di un motore elettrico/idrogeno.

Energie rinnovabili: L’idrogeno viene prodotto dall’elettrolisi dell’acqua. L’acqua viene ricomposta quando l’elettricità viene generata nella cella a combustibile. Questa acqua può quindi essere utilizzata nuovamente per ricreare idrogeno.

Produzione pulita di idrogeno: l’idrogeno può essere prodotto perfettamente con l’energia eolica o solare.

Affidabilità: i motori elettrici hanno 5 volte meno parti rispetto ai motori a energia termica e sono quindi molto più affidabili.

Sicurezza: L’idrogeno è meno infiammabile della benzina. I serbatoi della GreenGTH2 sono 3 volte più resistenti di delli a benzina dei vari prototipi omologati FIA.

Velocità / Autonomia / Controllo di potenza ottimizzato.

Potenza: L’H2 GreenGTi prevede di raggiungere velocità prossime a 300 km / h. Con la sua cella a combustibile, l’H2 GreenGT può funzionare per 40 minuti ed i suoi nuovi sistemi di controllo elettronici assicurano ottimizzate velocità in curva.

 

 

Share and Enjoy

  • Google Plus
  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon

TAGS: celle a combustibile corse fuel cell motore a idrogeno

Lascia una risposta

 
Pinterest