Entrano in produzione le Toyota Fuel Cell

Entrano in produzione le Toyota Fuel Cell

18 apr, 2014

I dirigenti Toyota impostano la scena per la consegna della tecnologia a Fuel Cell

Fonte:

 

16 Aprile 2014. La nuova era nello sviluppo della tecnologia di Toyota sta per diventare realtà produttiva, con l’introduzione sul mercato il prossimo anno della prima vettura a celle a combustibile alimentata a idrogeno della società.

E’ un prossimo grande passo logico per la società, intenta a bissare il successo che ha ottenuto con l’ibrido negli ultimi 15 anni.

, Vice Presidente Esecutivo di Toyota Motor Europe, segnala che è esplicito l’impegno di Toyota nell’energia dell’idrogeno e le potenzialità dei veicoli a celle a combustibile aiuteranno a mantenere le ambizioni della società a sviluppare l’auto ecologica del futuro.

“La nostra storia dell’ibrida è unica e l’esperienza si è dimostrata preziosa per il prossimo grande salto. Nel 2010, abbiamo promesso la nostra prima auto a celle a combustibile per il 2015 e siamo pienamente sulla buona strada per onorare il nostro impegno.

“Le celle a combustibile è una tecnologia che può garantire il nostro concetto di mobilità personale. Questo perché le celle a combustibile combinamo i punti di forza di veicoli elettrici (veicoli elettrici e ibridi), con quelli di vetture convenzionali: Questo significa emissioni zero – solo emissioni di vapore acqueo e la piena fruibilità; con il rifornimento che richiede solo circa tre minuti”.

Schlicht evidenzia anche che il combustibile idrogeno è facile da immagazzinare, è meglio da catturare rispetto le energie ed alle batterie e può essere prodotto ovunque.

“Tenendo conto di questi fatti Toyota è convinta che le celle a combustibile siano in grado di raggiungere il nostro ultimo obiettivo di emissioni zero e di trasporto sostenibile”, dice.

Il modello con cui Toyota sarà pioniere della nuova tecnologia è il Concept FCV esposto al salone, mostrato per la prima volta in Europa questo anno al Salone di Ginevra. Schlicht spiega che l’auto dà “suggerimenti chiari” di come sarà il design della versione di produzione da consegnare prossimo anno, e che con il vantaggio di un elevata densità di energia e una potenza massima di 100kW avranno la possibilità di coprire più di 500 miglia su un serbatoio di carburante.

Schlicht riconosce che le questioni delle infrastrutture, la sensibilizzazione del pubblico e il costo devono essere affrontate:

“C’è, naturalmente, una lunga strada da percorrere, come con qualsiasi tecnologia che cambia le carte in gioco, ma ricordate che lo stesso è stato detto in merito all’ibrido solo 10 anni fa.

“Toyota è pronta a sostenere e guidare questo cambiamento, così saremo all’avanguardia passo dopo passo con i veicoli a celle a combustibile”.

Questa volta l’ azienda non sta lavorando da sola, dopo aver stipulato una partnership con BMW per favorire la ricerca e lo sviluppo sulle celle a combustibile.

, Presidente di Toyota Motor Europe, stabilisce altresì la sua visione di come la tecnologia delle celle a combustibile – che di per sé è un sistema ibrido – arriverà in Europa.

“La Tecnologia delle celle a combustibile avrà bisogno di tempo prima che decolli”, dice. ” Per contribuire a questo obiettivo ci porterà un ragionevole numero di automobili in Europa. Il volume sarà limitato, ma sarà visibile sulle strade”.

 


Share and Enjoy

  • Google Plus
  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon

TAGS: didier leroy Karl Schlicht toyota concept FCV toyota motor europe

Lascia una risposta

 
Pinterest