EHA saluta l’investimento nell’idrogeno

EHA saluta l’investimento nell’idrogeno

3 ott, 2013

EHA si congratula con i membri dell’Industria per l’investimento in stazioni di idrogeno in Germania

Fonte :

Bruxelles, Belgio. 1° ottobre 2013. L’ European Hydrogen Association (EHA) si congratula con i suoi membri , e il gruppo per aver raggiunto un accordo su un piano d’azione per la costruzione di una rete di rifornimento di idrogeno (H2) a livello nazionale per i veicoli elettrici a celle a combustibile (FCEV) in Germania.

Insieme a , e , i tre investiranno 350 milioni di euro per allestire una rete di 400 stazioni entro il 2023, di cui 100 nei prossimi 4 anni.

L’annuncio arriva nel momento in cui l’UE sta decidendo su un’alternativa ambiziosa come obiettivo di infrastrutture per il rifornimento di carburante per il 2020 ed è il primo grande impegno pubblico di fornitori di carburanti alternativi richiesto dall’EU Clean Power for Transport Communication (COM 2013/17).

Con la prima piccola serie prodotta di FCEV pronta a circolare sulle strade di quest’anno in Europa e previste anche in produzione nei prossimi quattro anni dai principali produttori, la rete in Germania offrirà una stazione di H2 almeno ogni 90 chilometri di autostrada tra aree densamente popolate e 10 stazioni di rifornimento di idrogeno in ciascun area metropolitana dal 2023.

“La rete porterà l’idrogeno in primo piano al pubblico tedesco non solo nelle grandi aree urbane, ma anche lungo le strade principali”, ha commentato il presidente EHA .

“Questo accordo offrirà il progetto per il futuro della distribuzione nel resto d’ Europa, ma è anche la richiesta dell’UE, come sostegno nazionale e regionale al fine di garantire che le piccole e medie imprese, che sono la chiave per consolidare la posizione di leadership europea in questo settore, vengano incluse nelle catene di valori industriali locali necessari al servizio della rete e per fornire le tecnologie per collegare la rete con l’offerta locale di energia pulita”.

L’ EHA e le sue 21 associazioni nazionali dell’idrogeno e celle a combustibile aderenti in Europa, rappresentano collettivamente oltre 300 imprese e 100 centri di ricerca attivi nell’idrogeno, la tecnologia delle celle a combustibile e lo sviluppo del sistema. L’organizzazione sostiene la diffusione di numerosi progetti finanziati dall’UE per facilitare la diffusione di importanti risultati e materiale didattico che permette ai suoi membri di coinvolgere i principali stakeholder nazionali e locali, così come le generazioni più giovani, nel promuovere l’uso dell’idrogeno come miglior tecnologia per il futuro energetico dell’Europa e delle reti di trasporto.

Share and Enjoy

  • Google Plus
  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon

TAGS: air liquide daimler european hydrogen association Ian Williamson linde OMV Shell total

Lascia una risposta

 
Pinterest