4° concorso di design Peugeot. Un flusso di piacere !

4° concorso di design Peugeot. Un flusso di piacere !

4 set, 2007

Fonte: Peugeot Automobiles

30 agosto 2007. Vettura fonte di un piacere dalle sfaccettature molteplici grazie al suo adattamento a diverse situazioni di vita, , il progetto di Mihai Panaitescu, ha vinto il quarto concorso di design Peugeot. Il tema di questa edizione, sintetizzato dall’acronimo P.L.E.A.S.E. Innovate ! ha stimolato la creatività degli internauti-designer di tutto il mondo e ha dato origine ad oltre 4.000 progetti.

Perfettamente in linea con le aspirazioni automobilistiche attuali, questo tema ha trovato in Flux una delle proposte più pertinenti perché è un tipo di vettura che offre Piacere di guida attraverso la sua Leggerezza e la sua Efficacia rimanendo Accessibile grazie alla sua Semplicità e al suo essere Ecologica nella concezione.

Flux è stata scelta da una giuria presieduta da Frédéric Saint-Geours, Direttore Generale di Automobiles Peugeot, e composta da rappresentanti del marchio, del suo Centro Stile, di Xbox, e degli utenti Internet che hanno votato on line.

Svelata allo scorso Salone di Ginevra attraverso i bozzetti di stile, Flux farà una duplice apparizione al Salone di Francoforte. In veste reale, come modello in scala 1:1 presentato nello stand Peugeot, e in veste virtuale, in una nuova versione del gioco PGR 4 su Xbox 360. Questi due elementi costituiscono il premio più importante del 4° concorso di design Peugeot.

Questo ha registrato un aumento della partecipazione, con oltre 200 progetti in più rispetto alla terza edizione (4.029 contro 3.800) ed ha così confermato il suo radicamento internazionale, con 113 Paesi rappresentati a fronte dei 107 dell’edizione precedente.

Il concorso di design Peugeot

Sin dal lancio, al Salone di Parigi del 2000, il concorso ha ottenuto un successo crescente, permettendo agli internauti-designer, sempre più numerosi, di illustrare la loro visione dell’automobile ispirandosi a un tema concreto.

Alla conclusione di questa quarta edizionesono stati presentati oltre 2 600 progetti su temi diversi come la Peugeot del 2020, il retrofuturismo, l’automobile da sognare in un prossimo futuro e, infine, la vettura P.L.E.A.S.E.

Il generoso premio del concorso ha certamente contribuito al suo successo. Infatti, il vincitore avrà una notevole visibilità, perché il suo progetto viene realizzato in scala 1 :1 e presentato nell’area espositiva di Peugeot ad un grande appuntamento automobilistico europeo qual è il Salone di Francoforte. La quarta edizione del concorso ha visto una consistente rivalutazione del premio che include, oltre alla concept-car realizzata in scala 1:1, un assegno di 6.000 €, la realizzazione del progetto in scala 1:43, l’integrazione del progetto vincitore nel videogioco Project Gotham Racing, versione 4, su Xbox 360. Quest’ultimo aspetto non ha soltanto incoraggiato la partecipazione, ma ha anche costituito una fonte di ispirazione supplementare per i partecipanti, le cui creazioni hanno potuto essere influenzate dal mondo dei videogiochi!

Un evento al 100% su Internet

Lo svolgimento del concorso interamente su Internet ha ampiamente contribuito al suo successo. Elemento cardine del concorso, il sito dedicato www.peugeot-concours-design.com ha registrato un tasso altissimo di frequentazione : oltre 650.000 visitatori hanno navigato su oltre 3.700.000 di pagine dal luglio 2006. Il sito  ha svolto anche il ruolo di unificatore di una comunità di utenti Internet interessati al concorso, che attualmente comprende circa 35.000 iscritti di 100 Paesi diversi.

Il programma

Il concorso di design si svolge in cinque fasi.

La fase di creazione si è svolta da settembre a dicembre, seguita dalla fase di selezione in tre tempi, tra dicembre e febbraio: una prima selezione di 30 progetti da parte dei designer di Peugeot, seguita da un voto, on line, ha portato alla redazione di un elenco ristretto di dieci progetti, conclusasi con la scelta del progetto vincitore effettuata dalla giuria presieduta da Frédéric Saint-Geours. La proclamazione del progetto vincitore è avvenuta al Salone di Ginevra, nel marzo 2007. La fase di realizzazione del progetto in scala 1 :1 e la sua presentazione al Salone di Francoforte si è conclusa in settembre, mentre l’ultima fase di integrazione nel videogioco PGR 4 su Xbox 360 avverrà tra l’autunno 2007 e l’inizio del 2008.

I motivi della scelta

La scelta della giuria presieduta da Frédéric Saint-Geours non è stata facile, per la qualità delle dieci proposte che sono emerse dopo il voto degli internauti. Ma, per l’originalità del concetto, la qualità della resa, la coerenza con il tema e la sua appartenenza al Marchio, Flux ha conquistato la giuria.

Questo roadster è riuscito a sintetizzare i vari punti del capitolato e ha illustrato in modo eclatante il tema riassunto dall’acronimo P.L.E.A.S.E. Così, questa rigorosa due posti secchi evoca, in modo evidente, un universo automobilistico nella sua dimensione più essenziale. Con Flux, il piacere viene concepito con i capelli al vento e seduti quanto più vicino possibile all’asfalto!

Il disegno e il modello di Flux evocano la sua leggerezza, confermata dall’utilizzo di materiali come il policarbonato e l’alluminio. Con una lunghezza di 3,5 m, Flux ha proporzioni e dimensioni ideali, altrettante caratteristiche che contribuiscono ad una grande efficacia.

Inoltre, grazie alla sua motorizzazione a , Flux ha un rapporto peso-potenza particolarmente favorevole ad un comportamento esemplare. Tra l’altro, con la sua pila a combustibile, Flux dispone di una motorizzazione che emette solo vapore acqueo, inserendosi perfettamente nella grande sfida ambientale legata alla riduzione delle emissioni dei gas a effetto serra!  Flux è davvero l’automobile dei valori estremi: zero rumore, zero emissioni e 100 % piacere !

Infine, Flux riprende alcuni codici stilistici di Peugeot, come la presa d’aria unica o i gruppi ottici che sconfinano allungandosi sui parafanghi. Il suo stile emana una forte personalità, dinamica e al contempo elegante.

Mihai Panaitescu è un designer di 20 anni originario della Romania. Beniamino dei vincitori del concorso di design, studia design a Torino, in Italia.

Il podio e i finalisti

La giuria ha scelto tre diverse illustrazioni della vettura P.L.E.A.S.E. Oltre a Flux, il cui codice genetico è certamente improntato all’universo automobilistico, i due progetti che completano il podio fanno riferimento all’universo dei videogiochi, per quanto riguarda Njooy, la seconda proposta scelta dalla giuria ( Wesley Saikawa – Brasile – 27 anni), e al tempo libero per il terzo progetto, Allscape (Gustavo Ferrero – Venezuela – 29 anni).

Progetti finalisti

• Cub, Ka Dan – Cina – 26 anni

• E-MOTION, Dario Gagula* – Germania – 23 anni

• Liion, Cristian Sano – Romania – 27 anni

• Miawoo, Noumid Bendifallah – Francia – 23 anni

• Plaire, James Ma – Stati Uniti – 35 anni

• Speedlite, Nemanja Lilicic – Repubblica Serbia – 23 anni

• 910, Ertug Yenidemir – Turchia – 25 anni

La fabbricazione di Flux

La fabbricazione di Flux è stata realizzata sotto la direzione del centro stile Peugeot, secondo le regole abitualmente adottate per la realizzazione di un veicolo da Salone. Affidata a Delphine Gouget, architetto dell’équipe incaricata della realizzazione delle concept-car, Flux ha richiesto per tre mesi l’intervento di varie professionalità del design e il ricorso a mezzi tecnologici all’avanguardia.

Share and Enjoy

  • Google Plus
  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon

TAGS: celle a combustibile concordo design peugeot flux fuel cell idrogeno salone francoforte

Lascia una risposta

 
Pinterest