Da Torino a Rimini a biometano

Key Energy – 2013
Da Mirafiori a Rimini lungo le tracce del
Appello al governo: accelerare su normativa tecnica
Il viaggio verso Key Energy-Ecomondo organizzato dal Consorzio Italiano Biogas e Fiat per sensibilizzare sull’uso del biocarburante non ancora impiegabile sulle strade
Il percorso abbraccerà aziende agricole in cui sono già attive stazioni di rifornimento

Fonte: ADN Kronos

Rimini, Italia. 5 novembre 2013. Dallo stabilimento Fiat di Mirafiori a Rimini facendo sosta in quattro stazioni di servizio a “biometano”. Il Consorzio Italiano Biogas ha scelto di raggiungere Key Energy-Ecomondo, l’annuale fiera dedicata al mondo dell’energia e della mobilità sostenibile, seguendo un viaggio del tutto insolito. Nella giornata di oggi, a bordo di una Panda Trekking alimentata a metano e in collaborazione con Fiat, il CIB compirà 450 km per mostrare le potenzialità del biometano applicato all’autotrazione. 

L’auto, guidata da , ingegnere del CIB, e dal blogger Nicola Ventura, sosterà in 4 aziende agricole associate al Consorzio, produttrici di biogas secondo i criteri del “Biogas Fatto Bene”. Qui sarà simulato un rifornimento di biometano dal momento che, in attesa della normativa tecnica, la legge non consente ancora la produzione e la vendita del biometano per autotrazione. Il Cib intende dimostrare con questo viaggio la capacità delle imprese di evolversi verso situazioni più sostenibili e innovative sotto il profilo ambientale ed economico. Si vuole inoltre far vedere come dallo sforzo di alcune aziende agricole sia nata una piccola rete di distributori a biometano già perfettamente fruibili.

«Chiediamo – sostiene , presidente del CIB – che il governo completi l’attuazione del decreto legislativo 28/2011, regolamentando i criteri per l’utilizzo del biometano. Oggi l’Italia è uno dei Paesi in cui maggiore è la diffusione di veicoli a gas metano al mondo e il settore del biometano può dare impulso a una filiera a grande intensità di lavoro italiano».

Dopo la partenza dalla sede della Fiat, la Panda Trekking farà tappa a Vinovo (To), sede della cooperativa agricola La Speranza che dal biogas fornisce teleriscaldamento al vicino centro tumori di , quindi a (To), dall’azienda agricola Bagnod, e a Pieve Fissiraga (Lo) dall’azienda agricola F.lli Toninelli che sta portando avanti un programma di sperimentazione sulla produzione di bioidrogeno e biometano agricoli e sull’uso della loro miscela (idrometano) come biocarburante. Dopo essere transitato dal Parco Tecnologico Padano di Lodi, sede del CIB, l’auto farà l’ultima tappa a San Giovanni in Persiceto (Bo), sede dell’azienda agricola Persiceto Bioenergia e della Safe, prima realtà ad aver realizzato un impianto di upgrading del biogas agricolo a biometano. Quindi l’arrivo alla Fiera di Rimini.

Nel corso del viaggio, se l’auto fosse alimentata realmente a biometano, si raggiungerebbero livelli di emissione pari a 5 gCO2 eq/km. Livelli 32 volte inferiori rispetto a un’auto a benzina, 28 rispetto a un GPL.

 

Share and Enjoy

  • Google Plus
  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
Pinterest